Sassari, che fatica! Ma è prima (per ora): Pistoia ko tra gli applausi

Home Serie A Recap

PISTOIA-SASSARI 70-78

(15-20, 39-32, 52-55)

Sassari era in campo per essere prima in classifica per almeno una sera, in attesa del match della Virtus a Trento di domenica, Pistoia per centrare una difficile sesta vittoria consecutiva al Palacarrara. Ne è uscito un match avvincente, comandato a lungo da Pistoia, autrice di un secondo quarto super e di una rimonta finale, dal meno 11, che da sola meritava il biglietto. Finisce 70-78 con i sardi che capitalizzano la verve di Spissu e Vitali e il gioco interno di Bilan. 
Avvio con Bilan dominatore e Vitali scatenato (5-9), Johnson regge l’urto con 4 punti poi Evans e una nuova schiacciata di Bilan, il vero rebus per i lunghi di casa, danno il massimo vantaggio ai sardi (7-14). E’ ancora Johnson l’uomo della provvidenza per Carrea, con altri 4 a fila, poi è una triplona di Gentile, entrato con Jerrells, a rilanciare la fuga sul 13-20.
Il secondo quarto scatta con l’Aristide Landi show: tripla a bersaglio, rimbalzo d’attacco e nuova tripla, con fallo subito. Nove a zero tutto suo e Pistoia avanti sul 24-22.
Non è finita, da otto metri arriva la terza bomba: sul – 5 Pozzecco toglie uno spento Mc Lean per Bilan. Salumu si infila nella difesa come il burro (29-22) e Sassari annaspa. La tripla di Pierre la rianima, per il meno due, ma Pistoia difende forte e trova da Salumu punti pesanti, come la tripla del nuovo 34-27. 
È ancora Bilan, primo del Banco ad andare in doppia cifra, a riavvicinare i suoi, ma Petteway colpisce da fuori (37-31) e poi Brandt completa l’opera a rimbalzo d’attacco sulla sirena, per un secondo quarto da 24-12, con supremazia pistoiese a rimbalzo (21-16).

Si riparte con la tripla di Pierre e con il terzo fallo di Evans: Pistoia sembra cedere sulla bomba di Spissu (43-41), ma Brandt e Petteway la riportano con merito a piu’ 6, prima che Pozzecco prenda un tecnico che non costa punti a Sassari. Vitali dimezza lo svantaggio dalla lunga, ma Dowdell la ricaccia a – 5. Poi ancora un ottimo Spissu trova la tripla del 49-47. Tutto riaperto, al 28`: Mc Lean ridà il vantaggio esterno, poi Spissu segna in taglio il 50-53 e un Vitali già da 14 punti segna sulla sirena il 52-55.
Bilan prende in mano l’attacco dei suoi, per il 55-60 che non demoralizza Pistoia, prima Landi e poi Salumu impattano, ma Gentile tornato sul parquet dopo aver giocato appena 7 minuti, infila la tripla del 60-63. 
Spissu sente l’odore del sangue e trova ancora la bomba: Sassari vola a +6, Pistoia sbatte contro la difesa solida della capolista e quando Jerrells infila da fuori il 60-71 sembra praticamente finita. Dowdell non è d’accordo con 5 punti consecutivi, arriva anche il 67-71 e poi Petteway spara dal nulla la tripla che infiamma il Palacarrara (70-72).
Finale bellissimo, Spissu trova il canestro del +4, Petteway e Johnson stavolta sbagliano e finisce coi liberi di Spissu. Sassari passa a Pistoia e si dimostra squadra vera e da primato, ma gli applausi da queste parti sono tutti per gli sconfitti al grido di “vi vogliamo così”. 

Pistoia: Della Rosa, Petteway 11, D’Ercole 2, Brandt 10, Salumu 15, Landi 14, Dowdell 7, Johnson 11, Wheatle. All. Carrea

Sassari: Spissu 15, McLean 6, Bilan 15, Bucarelli, Devecchi, Evans 5, Magro, Pierre 11, Gentile 9, Vitali 14, Jerrells 3. All. Pozzecco.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.