Sassari: è tutto vero! La Dinamo conquista la Fiba Europe Cup

Coppe Europee Europe Cup Home

S.Oliver Wurzburg – Dinamo Banco di Sardegna Sassari 79-81

(26-19; 20-22; 19-23; 14-17)

La Dinamo Banco di Sardegna Sassari scrive un altro pezzo della sua storia vincendo la Fiba Europe Cup, primo trofeo internazionale nella bacheca dei Giganti. Prima coppa da allenatore anche per Gianmarco Pozzecco, che ha vinto tantissimo da giocatore ma che da coach non aveva avuto finora esperienze esaltanti.
Davvero complimenti alla Dinamo per questo storico successo!

L’inizio del primo periodo è abbastanza in equilibrio, anche se i tiratori tedeschi non fanno fatica a bruciare la retina con i piedi da dietro l’arco: 14 a 12 Wurzburg al giro di boa. I padroni di casa provano più volte a scappare ma la Dinamo è brava a trovare più protagonisti nel corso dei primi dieci minuti di gioco e riesce tutto sommato a rimanere a galla: 25 a 19 s.Oliver al primo mini intervallo obbligatorio.
La seconda frazione segue il canovaccio della prima: Wurzburg attacca e cerca di prendere più margine possibile, arriva anche a +10, mentre gli italiani – spinti da Pierre e Smith – cercano di restare sotto i 5 punti di margine, cosa che permetterebbe loro di vincere la coppa. All’intervallo lungo il tabellone luminoso dell’s.Oliver Arena segna il 46 a 41 per i biancorossi.

Al ritorno dagli spogliatoi, i padroni di casa aggiornano il proprio massimo vantaggio prendendo 11 lunghezze di margine, però la freddezza glaciale di Jaime Smith è disarmante e i sardi sono sotto solamente di quattro a 3.35 dal suono della terza sirena, con coach Denis Wucherer obbligato a chiamare un minuto di sospensione. Nei possessi finali si accende Stefano Gentile e la Dinamo si presenta all’ultimo quarto con un solo punto da recuperare: 65-54 Wurzburg.
L’ultimo periodo inizia come meglio non poteva per gli italiani: penetrazione prepotente di Gentile e primo vantaggio della partita di Sassari. Da questo momento in poi ci sono continui cambi di testa, con le due squadre che prendono al massimo un paio di possessi di vantaggio. 74 a 73 Giganti a 3.26 dalla fine. Spissu dimostra di aver raggiunto la piena maturità nei minuti finali, gestendo tutti i possessi decisivi della gara e strappando la palla che ha definitivamente messo la parola fine sulla contesa. I sardi vincono il match con il punteggio finale di 81 a 79 e soprattutto conquistano la prima coppa europea della loro storia.

Wurzburg: Bowlin 20, Cooks 5, Koch 7, Morrison 9, Wells 18+10a, Albus NE, Hadenfeldt NE, Hoffmann 0, Loesing 0, Obiesie NE, Olaseni 8, Oliver 12+11r. All. Denis Wucherer.

Sassari: Carter 1, McGee 8, Pierre 19, Polonara 6, Thomas 14, Cooley 4, Devecchi NE, Gentile 10, Magro NE, Re NE, Smith 15, Spissu 4. All. Gianmarco Pozzecco.

Qui trovate le statistiche complete della gara.

Foto: FIBA

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.