Sassari-Milano, le pagelle: Bamforth e Planinic fanno volare la Dinamo, per l’Olimpia si salvano in pochi

Serie A News Recap

La Dinamo Sassari si impone nettamente sulla corazzata Olimpia Milano (a questo link il recap della gara) e strappa un’importantissima vittoria tra le mura amiche. Di seguito le pagelle della partita:

BANCO DI SARDEGNA SASSARI

RANDOLPH 7: inizio sottotono per l’ex Avellino, si sblocca nel terzo periodo, i suoi 5 punti di fila lanciano i padroni di casa sul +10 per il primo vero allungo della partita. Un fattore in difesa su Micov.

JONES 6.5: partita senza squilli per lui, soffre la fisicità e la maggiore stazza di Gudaitis, ma rimane in campo comunque 26 minuti mandando a referto 10 punti e 7 rimbalzi.

HATCHER 6.5: gioca 22 minuti di grande sostanza e sacrificio. A fine partita sono 7 i suoi punti.

POLONARA 6.5: inizio stellare per l’ex Reggio Emilia che infila tre bombe di fila facendo impazzire il PalaSerradimigni (11 punti totali per lui). Nel secondo tempo scompare lentamente dalla gara.

PICARELLI NE

STIPCEVIC 6: 2 punti e 8 assist per l’ex milanese che dice la sua quando lo scatenato Bamforth è in panchina.

BAMFORTH 8: un vero grattacapo per la difesa milanese, il play della Dinamo tira letteralmente secco Theodore risultando un fattore sia nella metà campo offensiva sia in quella difensiva. E’ il migliore tra le fila dei sassaresi, il tabellino al termine recita 19 punti, 7 rimbalzi, 5 assist, 4 falli subiti con 28 di valutazione.

PIERRE 6.5: buona partita per lui con qualche squillo nel secondo tempo, la sua schiacciata nei minuti finali di gioco fa schizzare in piedi i tifosi sassaresi.

DEVECCHI 6: 0 punti in 7 minuti per lui.

PLANINIC 7.5: un fattore sotto le plance. Primo tempo condizionato dai falli, si scatena nella terza frazione di gioco mettendo in difficoltà sia Gudaitis che Jefferson. Il croato è praticamente infallibile dal campo (17 punti con 6/6 al tiro, 5/6 dalla lunetta).

Buonissima partita per Spissu

SPISSU 7: colpisce i milanesi nel momento di massima difficoltà e propizia l’ultimo definitivo allungo con alcuni pesanti canestri. 8 punti, 3 assist e altrettante palle recuperate per l’ex Virtus Bologna.

TAVERNARI NE

PASQUINI 8: la sua Dinamo corre, crea, segna e si diverte. I 90 punti realizzati sono la prova concreta di tutto questo. Milano non riesce a reggere il ritmo forsennato dei padroni di casa ed è praticamente in ginocchio già ad inizio quarto periodo. Solo applausi per questa Sassari.

EA7 OLIMPIA MILANO

MICOV 5: partita difficile per l’ex CSKA che in 21 minuti di gioco produce 6 punti con 0/3 dalla lunga distanza (-17 di plus/minus). Forse paga la stanchezza dopo il doppio turno in Eurolega.

PASCOLO 5: ha pochi minuti nelle gambe, e si vede (2 punti in 8 minuti).

FONTECCHIO 5.5: Pianigiani lo butta nella mischia nei primi minuti di gioco, lui risponde mandando a segno un arresto e tiro. Poi tanta panchina e due errori da oltre l’arco al suo rientro in campo (2 punti con 1/3 dal campo in 10 minuti).

CINCIARINI 5: prova a far rifiatare un disastroso Theodore mettendo voglia ed energia sul parquet, ma la buona volontà non basta. Fatica e non poco contro i pari ruolo sassaresi (3 punti, 4 assist e 3 palle perse per lui in 15 minuti).

THEODORE 4.5: dopo i 19 punti da favola contro il Barcellona arriva la prima vera brutta partita per il playmaker in maglia Olimpia Milano. Il suo primo tempo è orribile (4 palle perse), si sblocca al tiro con 6 punti di fila nel terzo periodo ma poi si spegne nuovamente. Unica nota positiva i 5 assist. E’ il peggiore per i milanesi.

M’BAYE 5: passo falso anche per l’ex Brindisi. Il francese non entra praticamente mai in partita. Il suo tabellino recita soli 2 punti, per altro segnati dalla lunetta.

CUSIN 6: parte in quintetto, firma subito una prodigiosa schiacciata e poi cancella un tiro con una fantastica stoppata, poi nulla cosmico (2 punti).

Abass, uno dei migliori in maglia bianco-rossa

ABASS 7: dopo tanti minuti di panchina, il giocatore ex Cantù si fa trovare pronto e confeziona 10 punti con 4/7 dal campo, 3 rimbalzi e 1 stoppata in 21 minuti di gioco. Decisamente uno dei migliori tra le fila dei milanesi.

JEFFERSON 6: primo squillo (offensivamente parlando) per l’americano che mette a referto 6 punti con 3/4 dal campo in 12 minuti. Gioca da centro e soffre mostruosamente Planinic sotto le plance.

BERTANS 7: altra gara ordinata ed intelligente per colui che si conferma uno dei migliori interpreti tra i giocatori a disposizione di Pianigiani. E’ il giocatore che sta maggiormente in campo per l’Olimpia (34 minuti), produce 15 punti con 5/7 da tre e 4 assist per lui.

GUDAITIS 7.5: entra in partita con la faccia giusta e grazie alla sua solita solidità i milanesi rimangono a contatto. Nel secondo tempo continua ad essere un fattore sotto i tabelloni, con Planinic dà vita ad un fantastico duello fra giganti. 15 punti, 8 rimbalzi con 7/9 dal campo.

PIANIGIANI 5.5: prima sconfitta per l’Olimpia Milano in questo campionato. Dopo le convincenti uscite in Eurolega (sconfitta a Madrid e vittoria casalinga con il Barcellona) l’EA7 paga la maggiore freschezza e lucidità dei sassaresi. I milanesi rimangono a contatto nei primi due quarti di gioco, al rientro sul parquet i ragazzi di Pasquini mettono la freccia e i biancorossi non reggono l’onda d’urto. Paga la maggiore stanchezza dopo il doppio-turno infrasettimanale. Brucianti le 18 palle perse dei milanesi.

 

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.