Sassari – Reggio Emilia: le parole di Cagnardi, Esposito e Gentile

Serie A News

Sala stampa. Coach Vincenzo Esposito commenta a caldo il match: “Sono molto soddisfatto tenendo presente le situazioni che si sono create nelle ultime 48 ore: Dyshawn Pierre ha avuto un problema fisico che lo ha tenuto fuori, ha avuto un risentimento muscolare nel penultimo allenamento. Questo problema in aggiunta ai due giocatori da inserire, con soli due giorni per preparare la partita ci ha messo in difficoltà. Abbiamo lavorato quasi tutta la settimana con i ragazzi del settore giovanile perché abbiamo avuto qualche problemino anche con Diop e Gentile, lo dico ora perché non volevo fosse un alibi. Abbiamo lavorato con chi avevamo a disposizione in maniera eccellente. Quello che avevo chiesto soprattutto ai giocatori abituati a giocare qualche minuto in meno si sono fatti trovare pronti. Penso a Spissu, Devecchi e Magro: complimenti alla squadra e ai ragazzi nuovi che in 48 ore -nonostante le peripezie di viaggio e quelle burocratiche- con poche direttive offensive e difensive si sono fatti trovare sul pezzo mettendosi a disposizione dei compagni e dell’allenatore. Siamo contenti di questa vittoria che ci permette di restare stabilmente tra le prime otto del campionato: adesso lavoriamo al meglio per inserire i giocatori arrivati. Da domani ci concentreremo sulla prossima sfida di coppa, che ci permetterebbe di qualificarci matematicamente tra le prime 16 del campionato. Una partita da non sottovalutare perché Donar Groningen è una delle tre insieme a noi e Varese che può giocarsi il pass per il Round of 16”.

Il commento del tecnico della Pallacanestro Reggiana Devis Cagnardi: “Siamo arrivati a Sassari con alcune defezioni ma sappiamo che le partite si giocano con i giocatori che abbiamo a disposizione e anche Sassari aveva delle assenze importanti. La partita si è fatta subito in salita, eravamo presenti mentalmente e fisicamente all’interno della gara ma sicuramente partire con 27 punti subiti nel primo quarto, con merito dei tiratori di Saassari che hanno registrato delle buone percentuali, ci ha messo in difficoltà: nel secondo quarto abbiamo fatto meglio anche se in generale abbiamo concesso qualche rimbalzo offensivo di troppo e siamo rimasti a guardare qualche palla vagante che Sassari con maggiore reattività ha fatto proprie. Questo ci ha impedito di chiudere all’intervallo più a contatto. Nel terzo quarto abbiamo espresso un’energia diversa, abbiamo cambiato qualcosa a livello difensivo e siamo riusciti a imbrigliare di più i meccanismi di Sassari e siamo riusciti ad avvicinarci. I ragazzi hanno provato a buttare anche il cuore in campo insieme alle energie residue: l’ultimo quarto è iniziato con due brutte difese nostre e due bei canestri del Banco e la forbice si è allargata. I miei ragazzi hanno provato a non mollare mai la partita e gli va dato atto, chiaro che poi alla fine il risultato è stato conquistato da Sassari”.

Il play-guardia biancoblu Stefano Gentile: “E’ stata una bella vittoria, abbiamo gestito la gara con grande equilibrio e siamo stati bravi nell’ultimo quarto a rimanere concentrati soprattutto sulla parte difensiva. Ognuno di noi si è messo disposizione della squadra per fare il proprio e portare a casa questi due punti. In questo momento abbiamo la maturità per fare bene con chiunque. Secondo me Reggio ha fatto una bellissima partita e mi piace dare a loro i loro meriti. Alla fine ciò che ha fatto la differenza è stata la difesa, ed è questo che farà la differenza per giocare una grande stagione. Sono contento di questo inizio di stagione, soprattutto del fatto che tra le difficolta abbiamo trovato la nostra identità e questo filotto di vittorie ci dà la carica, ci fa capire che stiamo lavorando bene, tutti con grande volontà, tutti nella stessa direzione e con lo stesso obiettivo”.

Fonte: Ufficio Stampa Dinamo Sassari

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.