Sassari sfiora soltanto la vittoria. Maccabi vince e rimane in corsa per le Top 16.

Coppe Europee Eurolega

DINAMO BANCO DI SARDEGNA SASSARI – MACCABI TEL AVIV 74-76
(15-20; 33-40; 52-57; 74-76)

Landesberg, uno dei protagonisti della gara (jpost.com)

Coach Calvani, complici l’assenza di David Logan e l’infortunio dell’ultimo minuto di Petway, inizia la gara schierando in quintetto Haynes-Formenti-Sacchetti-Eyenga-Varnado; gli israeliani di Zan Tabak, con le assenze pesanti di Jordan Farmar e Smith, partono invece con Randle-Pnini-Landesberg-Rochestie-Onuaku.

haynes sassari
Non è bastata la grande prestazione di Haynes (26 p.)

Nonostante le assenze importanti gli israeliani accellerano subito mettendo in chiaro le cose con un 0-8 di break firmato Onuaku-Landesberg. La Dinamo, con Varnado ed Haynes prova più volte a ricucire lo strappo, arrivando al -2, ma è ancora Landesberg ad allungare, toccando già la doppia cifra in meno di 8′ (10 p.). Varnado riesce a pareggiare prima però del break finale del Maccabi di 0-5, che chiude il periodo per 15-20. Sassari prova nuovamente l’aggancio nel secondo quarto, avvicinandosi con il 2/2 del solito Varnado, ma è ancora Maccabi che approfitta del calo di concetrazione dei padroni di casa, riacciuffando un largo vantaggio di 10 punti con un buonissimo 2-11 di parziale targato soprattutto Randle-Pnini, letali dai 6.75 (3/3). Sassari non vuole far scappare l’avversario e, caparbiamente, prova a riportarsi in gara prima della sirena: la tripla di Haynes del -5 sembra riaprire le speranze, ma sono ancora i gialloblù ad avere le redini della gara, chiudendo con un 0-4 il primo tempo sul risultato di 33-40.

I sardi tentano ancora di rientrare in gara nel terzo, ma al Maccabi basta semplicemente amministrare e, benché lo sforzo, la Dinamo non va oltre il -9 di svantaggio per quasi tutto il periodo. Verso gli ultimi minuti del quarto però, i padroni di casa battono un colpo importante, firmando con Stipcevic e il 2+1 di Haynes il 5-0 che blocca il risultato sul 52-57 a 10′ dalla fine. Al ritorno in campo, gli uomini di coach Tabak tentano la fuga, ma Sassari ci crede di più e con Alexander e Sacchetti arriva a ridurre lo svantaggio di soli 3 punti. Ciò nonostante i biancoblù da li in poi non riescono ad agganciare gli avversari, nonostante la tripla finale di un Haynes “loganizzato”, che conclude la gara per 74-76.

Rimane ancora a secco di vittoria dunque la Dinamo Sassari, che non riesce a imporsi contro il Maccabi Tel Aviv nonostante la buona prestazione. La vittoria di oggi accende però una piccola speranza di qualificazione alle Top 16 per gli israeliani.

DINAMO BANCO DI SARDEGNA SASSARI: Haynes 26, Formenti NE, Devecchi NE, Alexander 10, D’Ercole 2, Marconato NE, Sacchetti 2, Stipcevic 2, Eyenga 13, Varnado 19.

MACCABI TEL AVIV: Bender 3, Randle 8, Segev NE, Pnini 16, Ohayon 3, Landesberg 19, Ofoegbu 3, Rochestie 14, Mbakwe 8, Onoaku 2.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.