sebastiano bianchi

Sebastiano Bianchi ha provato a spiegare su Instagram il proprio gesto

Home Minors

Sono passati ormai diversi giorni da quando Sebastiano Bianchi è tornato a casa, dopo essere sparito per tre giorni destando parecchi dubbi sulla sua incolumità. Alcuni avevano ipotizzato un suicidio, ma si è poi scoperto che il giocatore di Legnano è stato a Milano insieme ad un’amica perché “aveva bisogno di una pausa”.

Nelle scorse ore Bianchi ha rotto il silenzio su Instagram, pubblicando una storia nella quale ha spiegato il proprio comportamento.

Chiedo scusa per il mio gesto e tutte le conseguenze che ha causato, l’intento non era quello di spaventare o creare panico e preoccupazione. Il mio scopo era l’opposto: da mesi ormai sono tornato a essere schiavo di pensieri negativi che credevo di aver lasciato alle spalle definitivamente, in un momento di profonda crisi non ho trovato via d’uscita se non quella di sparire, in silenzio, senza disturbare. Non sopportavo più che altri intravedessero questo enorme disagio in me e ne fossero appesantiti o che subissero la mia sofferenza. Ma non si può scappare da se stessi” ha scritto Bianchi. “Ringrazio chiunque abbia dedicato un pensiero o un messaggio a me e soprattutto alla mia famiglia; ho realizzato che ci sono tante persone disponibili ad aiutarmi e sostenermi, nonostante il modo eccessivo di essere e di vivere, ho lasciato qualcosa di buono in voi come voi in me. Vi assicuro che ho sentito questo bene e ne sono sinceramente grato.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.