Secondo quarto da incubo per il Gran Canaria, il Khimki passa in Spagna

Coppe Europee Eurolega Home

HERBALIFE GRAN CANARIA – KHIMKI MOSCOW 70-99

(30-23; 6-27; 14-23; 20-26)

Il Khimki, ancora privo della sua stella Alexey Shved, asfalta il Gran Canaria a domicilio e pesca così la sua sesta vittoria stagionale, raggiungendo in classifica proprio gli spagnoli, che incappano nella terza sconfitta delle ultime 4 partite.

La gara sembra iniziare bene per i padroni di casa, che con i canestri di Tillie (3/3 dalla lunga distanza) e Strawberry trovano anche la doppia cifra di vantaggio sul 22-12, ma Jenkins risponde subito presente e con 2 triple riavvicina i suoi fino al -7 del 10′ minuto. Nel secondo quarto inizia la carneficina targata Khimki: il Gran Canaria non riesce più a segnare, mentre i russi si affidano alle giocate del trio americano Mickey-Bost-Jenkins per confezionare un mortifero parziale di 24-2 che spinge il Khimki sul 36-50 di metà partita.

Nel terzo periodo un Dee Bost incontenibile fa volare i suoi fino al +23 che chiude già virtualmente la partita: da qui in poi è praticamente solo garbage time, non servono a nulla i canestri di Eriksson e le giocate di un positivo Sim-Sander Vene, i russi continuano a mantenere i 20 punti di vantaggio e causando i fischi copiosi del pubblico della Gran Canaria Arena nei confronti dei propri giocatori.

Gran Canaria: Eriksson 14, Strawberry 13, Vene 12, Tillie 9.
Khimki: Bost 20, Jenkins 18, Mickey 16, Green 11, Crocker 9, Thomas 9, Monia 8.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.