Semifinali Adecco Gold: Capo d’Orlando supera Verona e vede la finale

Home
capo
Orlandina, ha giocato una partita tutto cuore

I primi 7 minuti sembrano la fotocopia di gara 3 con le squadre che si scambiano canestri da entrambi i lati e con Capo d’Orlando che si ritrova in svantaggio di 2 punti (11-9).Da sottolineare per i siciliani l’assenza di Basile e di coach Pozzecco squalificato. A 1 minuto dalla fine gli orlandini riescono a piazzare un break di 8-0 che porta il punteggio sul 11-17,grazie alle giocate di Archie e Portannese. Il canestro di Da Ros consente di chiudere il primo quarto sul -4 (13-17).

 
Nel secondo quarto l’intensità messa in campo da Capo d’Orlando è nettamente superiore a quella degli avversari e in appena 2 minuti riescono a costruire un break di 6-0 che obbliga coach Ramagli al timeout. Smith,sonnecchiante in questa serie,mette una tripla che sblocca il risultato (16-23),ma la grinta di Capo d’Orlando continua a sembrare superiore a quella dei veronesi. A dimostrazione che la posta in palio è alta sia per Verona(rischio eliminazione) che per l’orlandina (una vittoria significherebbe finale),la partita è molto più brutta da seguire rispetto al terzo atto della serie. A 4 dalla fine i siciliani riescono a trovare il massimo vantaggio della partita (16-27) e Verona fa una fatica immane ad attaccare il canestro non riuscendo a sbloccare lo score. Taylor capisce che è il momento di segnare e trova due punti che sembrano aria pura per i suoi (18-27). L’americano però esce in ritardo su un aiuto difensivo e concede due liberi a Soragna per il nuovo +9 (20-29). Il numero 7 di Verona è onnipresente e,grazie all’aiuto di Smith,porta la squadra sul -5 a un minuto dalla sirena lunga. Capo d’orlando chiama subito timeout per riorganizzare le idee e la sospensione ha gli effetti sperati perché gli orlandini piazzano subito un break di 5-0 che li porta sul 24-34. Un tiro allo scadere di Boscagin chiude la seconda frazione sul 26-34.

 

smith
Smith,ha disputato una gara incolore

Il terzo quarto si apre con un gran canestro in post basso di Sandro Nicevic (26-36) e Verona continua ad avere qualche problema a scardinare la difesa di Capo d’Orlando. Gandini riesce a trovare un fallo che gli vale due liberi (28-36),ma dal lato opposto Soragna piazza una gran bomba centrale che vale il nuovo +11. La partita si fa sempre più fisica e i contatti non sono per niente leggeri. Verona s’innervosisce e becca un tecnico per proteste sul 41-30,Capo d’Orlando realizza i liberi con Soragna raggiungendo cosi il massimo vantaggio(43-30). L’orlandina approfitta del brutto momento degli scaligeri e vola sul 32-47,ma Callahan prova a scuotere i suoi con una tripla (35-47). L’ex Barcellona nell’altra metà campo si rende protagonista in difesa di un brutto fallo antisportivo su Archie:Mays realizza i liberi e Nicevic segna il 35-51. Verona prova a scuotersi con due canestri di Callahan (39-51),ma l’orlandina ricaccia a -15 i veronesi grazie ad un canestro di Valenti. La terza frazione si chiude sul 39-54.

 
Nell’ultimo quarto Verona inizia a segnare con una certa continuità ma non riesce ad avvicinarsi perché l’orlandina risponde colpo su colpo. A 7 minuti dalla fine il punteggio è di 46-64 con Verona che sembra non averne più. Capo d’orlando trova il +20(46-66) a 5 minuti dalla fine e gli scaligeri provano un piccola reazione con un gioco da tre punti di Gandini (49-66). E’ l’ultimo sussulto per gli uomini di coach Ramagli che abbandonano playoffs e serie perdendo gara 4 per 55-73 . Sorride invece l’Orlandina che è la prima finalista dei playoffs di Legadue gold e adesso può sognare la promozione.

 

MVP:Tutti i giocatori di Capo d’Orlando meritano la palma del migliore.

TEZENIS VERONA-CAPO D’ORLANDO 55-73 (13-17;13-17;13-20;16-19)
TEZENIS VERONA:Smith 5,Taylor 6, Boscagin 11,Callahan 15,Gandini 7,Grande N.E.,Reati,Carraretto 5,Salafia N.E.,Da Ros 6

 
CAPO D’ORLANDO:Soragna 16,Nicevic 10,Portannese 6,Mays 16,Archie 14,Basile N.E.,Laquintana 3,Benevelli,Ciribeni N.E.,Valenti 8.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.