Dopo un match a bassissime percentuali, la spunta Avellino: Varese battuta

Home Serie A Recap

Sidigas Avellino – Openjobmetis Varese 65-61

(10-16, 17-14, 20-11, 18-20)

Nell’anticipo domenicale della settima giornata di Serie A la Sidigas Avellino batte l’Openjobmetis per 65-61. Dopo una partita a bassissime percentuali realizzative, i padroni di casa riescono a portarsi in vantaggio grazie ad una tripla di Rich che mette fine alle speranze degli ospiti. Hollis e Okoye guidano i biancorossi nella prima metà di gara ma, al rientro in campo dopo la pausa lunga, Ndiaye sveglia i suoi con un paio di minuti di dominio assoluto su entrambi i lati del campo e riporta avanti Avellino. Nel finale, la freddezza di D’Ercole tiene al sicuro il risultato e riavvicina i campani alla vetta.

La partita inizia subito a ritmi molto alti, con entrambe le squadre che vanno forte e rimbalzo e corrono in contropiede. Varese, guidata da Okoye e Waller, allunga sul 5-10, con la Sidigas che è tenuta a galla solo da D. Wells. I padroni di casa non riescono ad entrare nel match, come testimoniano gli 0 assist e le 0 palle recuperate, ma una tripla di Leunen accorcia la distanza. Gli errori al tiro si susseguono da entrambe le parti, ma sul finire del quarto Cain riesce a produrre un piccolo parziale che permette a Varese di allungare sul 10-16. L’ingresso di Ortner cambia l’atteggiamento di Avellino, ma gli attacchi continuano a non entrare in ritmo (a metà secondo quarto, 4/24 al tiro per la Sidigas, 7/25 per Varese). Pelle e Hollis svegliano l’Openjobmetis con una schiacciata e una tripla che sanciscono il +8, sul 19-27, ma D. Wells è sempre pronto a ricucire lo strappo. Sul finale della frazione, D’Ercole e Leunen puniscono gli ospiti da dietro l’arco e D. Wells segna il canestro del pareggio che rivitalizza il PalaDelMauro, prima che Ferrero infili la tripla del 27-30 sulla sirena.
Il rientro in campo dagli spogliatoi è tutto all’insegna di Ndiaye. Il lungo biancoverde schiaccia due volte, stoppa prima Cain e poi Okoye, schiaccia di nuovo e permette ad Avellino di prendere in mano la partita. Varese non molla andando sempre forte a rimbalzo offensivo ma le percentuali al tiro non migliorano e la Sidigas mantiene il comando. Pelle e Hollis riavvicinano i biancorossi sul 44-41 senza però fare i conti con Scrubb e D’Ercole che propiziano l’allungo casalingo sul 47-41.
L’ultimo quarto si apre con D’Ercole che segna la terza tripla su tre tentativi per il 50-41. Zerini lo segue a ruota ma C. Wells e Cain tengono Varese sotto la doppia cifra di svantaggio. Hollis mette la bomba del -5, Avramovic segna in penetrazione e di nuovo Hollis conquista il 57-56. Sacripanti chiama time-out ma al rientro in campo Hollis recupera subito e Varese torna in vantaggio. Filloy controsorpassa, Waller da 3 riporta l’Openjobmetis a +2 e Rich, dopo aver tirato con pessime percentuali per tutto il match (1/13 fino a questo momento), segna la tripla del 62-61. La difesa di Avellino lavora bene, D. Wells si conquista due liberi per portare i suoi sul 64-61, Avramovic fallisce l’ultima opportunità e un 1/2 dalla lunetta di D’Ercole fissa il punteggio sul 65-61.

 

TABELLINI

Avellino: Bianco NE, Leunen 6, D’Ercole 10, Rich 6, D. Wells 16, Ndiaye 6, Zerini 3, Filloy 5, Mavric NE, Ortner 4, Scrubb 9, Parlato NE. All. Sacripanti

Varese: Okoye 10, Pelle 10, Waller 8, C. Wells 4, Ferrero 3, Cain 6, Tambone, Seck NE, Natali 1, Bergamaschi NE, Hollis 15, Avramovic 4. All. Caja

Simone Soranzo
Latest posts by Simone Soranzo (see all)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.