Serie A BEKO Playoffs, Quarti Gara1: l’EA7 Milano batte Pistoia al Forum

Home

EA7 EMPORIO ARMANI MILANO – GIORGIO TESI GROUP PISTOIA     

Dopo l’intenso weekend di Eurolega che ha visto Milano ospitare la Final Four, il Mediolanum Forum ritorna a concentrarsi sul campionato italiano, in particolare ospitando gara1 dei Playoffs 2014,in cui l’Olimpia si vede opposta alla neopromossa Pistoia, una delle rivelazioni della stagione.

Brad Wanamaker, cuor di Leone contro Milano.
Brad Wanamaker, cuor di Leone contro Milano.

Coach Banchi parte col quintetto formato da Langford, Gentile, Hackett, Melli e Samuels mentre Moretti schiera i 5 americani Washington, Wanamaker, Gibson, Daniel e Johnson; il primo canestro è una schiacciata di Johnson ma Milano è presente e costringe gli ospiti ad un prematuro timeout a causa di un parziale di 7-0 firmato Melli, Samuels e Gentile. Dopo 4 minuti arriva il secondo fallo di Johnson e Milano si affida ad un Melli in palla (9 punti nel quarto) per tentare di scappare sul 15-7 ma i toscani trovano tanti punti in lunetta (10 dei loro 14 punti totali arrivano dai liberi) e rimangono in partita alla fine dei primi 10′: 20-14. Nel secondo quarto Pistoia si mette a zona 2-3 e imballa l’attacco milanese che non segna per quasi 4′ prima di trovare la schiacciata di Lawal del 24-18; gli ospiti cavalcano JaJuan Johnson (8 punti nel quarto, il solo a canestro per PT) ma il ritorno in campo di Melli spinge l’Olimpia sul 32-24. Gli ultimi 2′ del primo tempo vedono solo un canestro dal campo (tripla di Jerrells) e si va così al riposo sul 35-28.

Nicolò Melli, MVP dell'incontro con 18 punti.
Nicolò Melli, MVP dell’incontro con 18 punti.

Il terzo quarto vede gli attacchi rispondersi colpo su colpo con Wanamaker e Washington da una parte ed un gioco corale dall’altra a farla da padrone; l’Olimpia sembra aver trovato il modo di attaccare al meglio la zona quando Samuels, Kangur e Hackett issano la squadra sul 49-40 ma Cortese e Galanda sono l’anima di una GTG mai doma che insidia da vicino Milano (49-46); Banchi sfrutta il mismatch fisico tra Hackett e Meini e il numero 12 risponde presente con 4 punti filati ma Pistoia non molla e chiude il terzo quarto sul -5 (53-48). Un’arbitraggio così-così innervosisce gli animi nell’avvio dell’ultimo periodo, aperto da un canestro impossibile di Langford e da un 2+1 di Wanamaker, e le squadre faticano a trovare confidenza con i canestri; a 7:43 dalla fine l’arbitro Mattioli sancisce un fallo tecnico a coach Banchi ed il Forum entra in partita ma gli ospiti rimangono a contatto grazie alla zona ad alle iniziative personali degli americani. Cerella annulla Wanamaker e dall’altra parte è Langford l’unico a segnare, a 3′ dalla fine Pistoia è ancora in partita (63-57) ma è ancora Melli ad infilare la tripla da vero killer (67/57) che spacca la gara, inseguito Gibson perde la testa e commette un antisportivo gratuito su Wallace; Milano prende il largo nel finale ma i toscani han dimostrato di riuscire ad impensierire la corazzata biancorossa, chiudendo a -14 ma con molto onore.

MVP: Nicolò Melli = In una serata in cui gli scorer abituali dell’EA7 sparacchiano sale in cattedra Nik, che chiude con 18 ottimi punti, frutto di un affidabile 6/9 dal campo.

LVP: Kyle Gibson = La guardia di Pistoia è la protagonista in negativo della serata: l’ex Louisiana Tech stecca totalmente la partita, tirando con un imbarazzante 1/9.

Milano: Langford 12, Hackett 8, Gentile 2, Melli 18, Cerella 4, Wallace 6, Kangur 5, Touré (n.e.), Lawal 2, Moss 3, Samuels 10, Jerrels 3.
TL 16/23, T2 21/39, T3 5/23.
Rimbalzi: 31 (Kangur 6)
Assist: 16 (Gentile 6)

Pistoia: Cortese 2, Bozzetto, Evotti, Washington 11, Wanamaker 20, Daniel, Johnson 14, Meini, Gibson 7, Galanda 5.
TL 30/35, T2 13/32, T3 1/11.
Rimbalzi: 36 (Washington 11)
Assist: 2 (Wanamaker 2)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.