La Grissin Bon è troppo arrendevole: la Fiat prende vantaggio e poi controlla con facilità

Home

alibegovic torino

Fiat Auxilium Torino – Grissin Bon Reggio Emilia 85-73

(24-18, 25-19,19-19, 17-17)

Quintetti

TO: Wright, Harvey, Washington, Wilson, White

VE: Needham, Della Valle, Aradori, Polonara, Cervi
Assenze

La Fiat Torino si presenta al Monday Night orfana del capitano Peppe Poeta. Per la Grissin Bon invece, assenti Strautins e Gentile.

Stato di forma

La Fiat Torino arriva al secondo match casalingo consecutivo dopo aver battuto Caserta. Il morale dei ragazzi di Coach Vitucci è sicuramente alto, nonostante i risultati altalenanti. White e Washington stanno attraversando un ottimo periodo di forma e stanno guidando la squadra verso le zone alte della classifica. Una vittoria contro la Grissin Bon permetterebbe alla Fiat di aumentare le proprie possibilità di partecipazione alle Final 8 di Coppa Italia.
Reggio Emilia vola nel capoluogo piemontese dopo la brutta sconfitta rimediata a Varese. Nonostante il K.O. esterno gli emiliani hanno mantenuto il terzo posto in classifica, in coabitazione con Avellino, e puntano ad agguantare la Reyer in seconda posizione. L’infortunio di Stefano Gentile condiziona sicuramente la squadra guidata da Menetti, che dovrà riuscire a sopperire alla sua assenza per confermarsi ai vertici.

Scelta tattica

La Fiat Torino imposta il suo gioco sul movimento dei propri giocatori perimetrali. White e Wilson provano a portare fuori Cervi dalla propria area per sfruttare la maggiore rapidità. Gli schemi di Vitucci liberano Harvey e Alibegovic che esaltano il gioco gialloblu con numerosi canestri dalla distanza.
La Grissin Bon prova a sfruttare la fisicità di James, Cervi e Lesic per sopraffare i leggeri lunghi torinesi. Questa scelta di Coach Menetti rischia di essere deleteria per i giocatori più vivaci (Della Valle, Polonara, Aradori) che potrebbero non riuscire a esprimere tutto il loro potenziale, rappresentando così un punto a sfavore della reggiana.

La gara

I primi due punti del match sono firmati da Derek Needham, che mette a referto un 2/2 dalla lunetta. White è subito pronto a rispondergli, con una schiacciata in solitaria, dopo esser stato lasciato libero dalla difesa reggiana. In attacco la Grissin Bon fa circolare bene il pallone ma spreca i tiri aperti, consentendo alla Fiat di rimanere in partita nonostante le numerose palle perse. White guida i padroni di casa con 11 punti sui 16 totali, ma Della Valle prima e Aradori poi, riavvicinano gli ospiti sul 19-16. Alibegovic ricaccia Reggio a -4 e una strepitosa schiacciata di Washington chiude il quarto sul 24-18.
James segna in rapidità ma una tripla di Mazzola ristabilisce il +9 torinese. De Nicolao risponde dall’arco e lancia il parziale dei biancorossi, che sfruttano la superiorità a rimbalzo per riavvicinarsi e restare in partita. Harvey e Alibegovic infiammano il PalaRuffini con triple a ripetizione, Needham prova a tenere a galla i suoi ma Harvey segna di nuovo da dietro l’arco e scrive il 49-37 dell’intervallo.

Al rientro in campo dagli spogliatoi Reggio mette subito a referto 4 punti ma viene allontanata nuovamentecervi reggio emilia da una bomba di Wilson. Torino difende aggressiva e costringe la Grissin Bon ai 24’’. Nell’azione successiva Needham viene lasciato solo dall’Auxilium e, dopo essersi coordinato, segna la tripla. White schiaccia a due mani il massimo vantaggio attuale della Fiat (+14) e lancia Torino. I padroni di casa si esaltano con le giocate di Washington ma non riescono a produrre lo strappo decisivo, con Reggio che rimane sempre intorno alle dieci lunghezze di svantaggio (68-56 al 20esimo). James prova a caricarsi sulle spalle i suoi ma Mazzola gli risponde con un piazzato. Wilson in penetrazione segna il +15 dopo diversi minuti in cui le due squadre si erano risposte colpo su colpo mantenendo pressoché invariato il margine di distanza. Aradori con un contropiede solitario prova a dare l’ultimo colpo di coda ma Torino è in controllo e conduce fino all’ultimo tap-in di Washington che sancisce l’85-73 finale.
Svolta della partita

Sul finire del secondo quarto, Harvey e Alibegovic hanno messo a segno diversi tiri da dietro l’arco che hanno permesso alla Fiat di accumulare la doppia cifra di vantaggio. La Grissin Bon ha faticato a contenerli e, in seguito, non è riuscita a recuperare il match.

Migliori in campo

TO: DJ White con 24 punti, 10 rimbalzi e 29 di valutazione in 35 minuti.

RE: Riccardo Cervi con 15 punti, 3 rimbalzi e 16 di valutazione in 23 minuti.

Peggiori in campo

TO: Chris Wright con 4 punti, 4 palle perse e 7 di valutazione in 32 minuti.

RE: Achille Polonara con 2 punti, 3 rimbalzi e 6 di valutazione in 20 minuti.

Tabellini

TO: Wilson 7, Wright 4, Washington 13, Harvey 17, Alibegovic 10, Parente, Fall, Vitale NE, Okeke NE, Mazzola 10, White 24, Crespi NE.

RE: Aradori 13, Needham 11, Polonara 2, James 9, Della Valle 12, De Nicolao 5, Bonacini, Cervi 15, Lesic 6, Mammi NE.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.