Serie A: tutte le ipotesi per la ripresa del campionato

Home Serie A News

L’assemblea di Lega Basket di ieri ha ribadito la volontà di riprendere il campionato di Serie A, una volta finita l’emergenza Coronavirus. L’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport descrive le ipotesi formulate dalla LBA, in base a quando sarà possibile tornare in campo.

Ecco le idee al momento sul tavolo, partendo dal presupposto che serviranno due settimane dalla ripresa degli allenamenti per tornare a giocare. Inoltre è stato stabilito che la data ultima per tornare in palestra è il 16 Maggio: se non si riuscirà a ricominciare entro questo limiti, non sarà possibile concludere la stagione.

  1. Ripresa dell’attività il 16 Maggio. Il campionato potrebbe riprendere solamente il 31 Maggio perciò mega playoff a 16 con una serie su tre partite e poi Final Eight fra le vincenti, dal 19 al 22 Giugno. Accoppiamenti calcolati usando la classifica dell’ultima giornata del girone di andata, annullate tutte le gare successive.
  2. Ripresa dell’attività il 18 Aprile. Con prima palla a due prevista per il 3 Maggio. Ma qui dipenderà tutto da cosa verrà deciso per EuroLega ed EuroCup: se le coppe non riprenderanno, si chiuderà la regular season giocando ogni tre giorni fino al 2 Giugno. Il 4 via ai quarti di finale su tre gare, poi semifinali e finali al meglio delle cinque con eventuale bella per lo Scudetto il 30 Giugno. Se, invece, le tre italiane dovessero ancora essere impegnate in campo continentale ci sarebbe comunque la possibilità di concludere la stagione regolare, giocando poi tutti i turni playoff al meglio delle tre o sostituendoli con una Final Eight, in base a quanta strada faranno Milano, Venezia e Virtus in Europa.
  3. Ripresa dell’attività a fine Aprile. Si potrà tornare in campo a metà maggio per concludere la regular season ma i playoff verranno sostituiti dalla Final Eight.

Da definire la questione retrocessioni, cui la Gazzetta non fa cenno, anche in virtù del fatto che LNP non intende rinunciare alle due promozioni dalla Serie A2. Assodato che l’ultima (molto probabilmente Pesaro) dovrà scendere di categoria, come individuare la seconda se non si potrà concludere la regular season? Oppure si opterà per non far cadere un’altra squadra e giocare il prossimo anno con 18 società al via?

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.