Serie A: anticipo, la Grissin Bon surclassa Caserta

Home

Nell’anticipo del sabato sera della quarta giornata di campionato si risolleva la Grissin Bon Reggio Emilia che travolge sul parquet amico la Pasta Reggia Caserta con il punteggio di 76 a 59. Scossone decisivo arrivato nel secondo quarto dopo dieci minuti di sostanziale equilibrio.

Nella prima frazione infatti, entrambe le squadre danno spettacolo in attacco trovando il canestro numerose volte. I padroni di casa si appoggiano ad un devastante James White che con un complessivo 5/6 dal campo cerca di indirizzare la partita sui binari giusti. Brunner e Silins gli danno una buona mano ma i campani con una gran prova del collettivo, in cui spicca l’ex canturino Brooks (7 punti), restano a contatto e con una tripla di Carleton allo scadere fissano il punteggio sul 21 pari.

James White, trascinatore iniziale della Grissin Bon con 11 punti in 10 minuti

Nel secondo periodo arriva la svolta della partita: con un parziale di 19 a 8 gli emiliani scavano il solco sul quale riusciranno a speculare per il resto del match. Un break ottenuto di squadra con ben sei uomini a segno tra i quali si sbloccano Bell, Antonutti e Cinciarini. Dall’altra parte invece Brooks non incide più e Molin non trova armi per invertire la rotta. Si va all’intervallo lungo con Reggio Emilia avanti 40-29.

Al rientro dagli spogliatoi, le due squadre dimostrano di avere le polveri bagnate in attacco; i padroni di casa con una grande difesa non danno respiro agli ospiti che annaspano e perdono ben 7 palloni, concludendo poco verso il canestro. Gli uomini di Menetti però, non sono in grado di approfittare in pieno della situazione e sparacchiano tiri con percentuali scadenti. Nonostante l’1/8 da 3 e il totale 6/19 Reggio guadagna un altro punticino ed inizia il periodo finale avanti 56-44.

Jeff Brooks, i suoi 17 punti non sono serviti ad evitare la disfatta casertana

Chi si aspetta una veemente reazione dei campani nel finale, rimane deluso. Cinciarini e soci tirano meno ma meglio, incrementando ancora il divario fra le contendenti. Caserta si aggrappa al solito orgoglio di Mordente e alla vena di un Brooks tornato ispirato nel secondo tempo. Gli sforzi sono vani e così col canestro di Brunner e il tiro sbagliato dallo stesso Brooks  si chiude un match quasi mai in discussione. Menetti può gioire dopo la sconfitta di Montegranaro e ora lavorerà per migliorare il rendimento in trasferta dei suoi. Caserta invece dopo un inizio scintillante trova il secondo KO consecutivo e rimane nel mucchio di squadre ferme a 4 punti.

Reggio Emilia: White 17, Antonutti  12, Brunner e Silins 11, Cinciarini e Karl 10

Caserta: Brooks 17, Moore 15, Mordente 10

Migliore in campo = Greg Brunner

Peggiore in campo = Chris Roberts

[banner]

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.