Serie A BEKO, 14° Giornata: Johnson in volata regala la vittoria a Pistoia, Bologna si arrende

Home

GIORGIO_TESI_GROUP_PISTOIA_-_GRANAROLO_VIRTUS_BOLOGNA017

Giorgio Tesi Group Pistoia – Granarolo Virtus Bologna 80-79

(24-13; 42-31; 61-57)

La Virtus Bologna, dopo una partenza fortissima, si ritrova ora ad affrontare un’improvvisa battuta d’arresto con 5 sconfitte nelle ultime 7 uscite. Dall’altra parte c’è una Pistoia che in casa ha sempre fatto bene e sta disputando un buon campionato puntando alla salvezza. I toscani schierano dal primo minuto Washington, Gibson, Wanamaker, Daniel e Johnson, Bologna risponde con Walsh, Hardy, King, Imbrò e Jordan.

I Quarto

Il primo canestro è di Walsh (0-2), ma una tripla di Washington subito dopo porta avanti Pistoia. Gibson fa lo stesso e i toscani passano a condurre per 6-4, ma la partita procede fino al canestro del 13-9 di Wanamaker. Qui Pistoia trova un allungo grazie a un parziale di 6-0 che la porta a +8 (17-9). Bologna prova a reagire, ma gli avversari ne hanno di più e con Washington si portano sul +12 (23-11). Ancora l’ex Roma chiude il primo quarto con un 1/2 dalla lunetta che fissa il risultato sul 24-13.

II Quarto

Nel secondo periodo Bologna cade fino a -15 e la partita sembra ormai sfuggirle di mano, ma con un parziale di 10-3, propiziato soprattutto dal giovane Imbrò, si riporta entro la doppia cifra di svantaggio (35-29). Galanda, Cortese e Wanamaker prima dell’intervallo scacciano la paura e scrivono il +11 di Pistoia alla pausa lunga, 42-31.

III Quarto

Reazione immediata al rientro in campo per Bologna, autrice di un parziale di 23-4 che la porta avanti nel match per la prima volta dopo i primi minuti di partita. Le schiacciate di Johnson e Washington ristabiliscono la parità a quota 56. Da qui inizia la volata, con il terzo quarto che si chiude 61-57 in favore dei padroni di casa.

IV Quarto

Sorpassi da entrambe le parti caratterizzano l’ultimo e decisivo quarto, con Pistoia che si porta fino a +6 (65-59), ma Bologna continua a tallonarla, arrivando a -2 con Gaddefors e passando a condurre 69-70 con il tiro di Walsh. La Granarolo viene raggiunta da tre tiri liberi di Galanda, Johnson prima di entrare nell’ultimo minuto di partita segna per il 76-74 in favore di Pistoia. Wanamaker dalla lunetta fa +3 e sembra chiuderla, ma incredibilmente la Virtus prima con Walsh ai liberi e poi, dopo l’errore dello stesso Wanamaker, passa in vantaggio con il canestro di Motum (78-79). Le speranze di Pistoia sembrano spegnersi sull’errore da tre punti di Gibson, ma Bologna dall’altra parte perde palla e regala l’ultima possibilità ai toscani. Ultimo tiro assegnato a Johnson, lo statunitense segna un canestro quasi impossibile, ricevendo sulla rimessa e rendendo inutile la difesa di Motum e regalando il successo a Pistoia. Con un secondo ancora da giocare Bologna non riesce a concludere nulla, perdendo palla.

MVP: JuJuan Johnson, lo statunitense segna 13 punti ma è decisivo nel finale con due canestri molto importanti, tra cui quello della vittoria ad alto coefficiente di difficoltà.

Peggiore in campo: Casper Ware, segna 13 punti ma con percentuali al tiro da bocciatura, 3 su 11 da due e 0 su 3 da tre punti.

Giorgio Tesi Group Pistoia: Daniel 8, Meini, Galanda 8, Wanamaker 19, Washington 15, Cortese 3, Evotti NE, Bozzetto NE, Gibson 14, Johnson 13.

Granarolo Virtus Bologna: Gaddefors 2, Hardy 17, Motum 9, Imbrò 9, Fontecchio, Guazzaloca NE, Negri NE, Gazzotti NE, Ware 13, Jordan 10, King 2, Walsh 17.

[banner network=”altervista” size=”300X250″ align=”aligncenter”]

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.