Serie A BEKO, 16° Giornata: Venezia controlla il match e vince nel ritorno di Easley in Laguna

Home

GIORGIO_TESI_GROUP_PISTOIA_-_UMANA_REYER_VENEZIA121

UMANA REYER VENEZIA – PASTA REGGIA CASERTA 73-60

Torna Tony Easley al Taliercio da avversario, con la sua Pasta Reggia Caserta, che punta ad agganciare la Reyer in classifica. I Lagunari cercano di proseguire l’ottimo momento, da quando Zare Markovski ha assunto la regia della squadra. Per Venezia sarà una partita durissima, vista la rotazione ridotta ai minimi storici.

I QUARTO

I cinque starters della Reyer sono: Vitali-Taylor-Linhart-Smith e Magro, chiamato a sostituire Tony Easley. Caserta schiera: Hannah-Mordente-Roberts-Brooks e Easley. Palla a due per Caserta. Apre le danze una stoppata di Easley su Magro. Taylor rompe il ghiaccio con una tripla. Smith inchioda a due mani su contropiede. 7-0 firmato da Taylor. Mordente rompe il diguino dei suoi con una tripla. Dopo cinuqe minuti già problemi per Venezia, Magro al secondo fallo personale. L’airball di Michelori da tre punti costringe Molin a chiamare il timeout. A tre minuti dalla fine del primo quarto, la Reyer conduce 9-5. Quattro punti consecutivi di Linhart e Venezia vola sul 13-5. Vitali dalla lunetta per il +10. Linhart parte bene, sei punti per lui. Dopo alcuni errori al tiro, finisce il primo quarto con la Reyer che conduce 17-6.

II QUARTO

Apre Taylor con una bomba (20-6). Gli fa eco Michele Vitali. E’ un festival delle triple, si aggiunge anche il giovanissimo Akele (23-9). Altra bomba, stavolta firmata da Rosselli. Easley di tapin, su errore di Mordente. Smith non è entrato in partita, sbaglia tutte le triple e causa fallo ad Easley. Tony Easley sta trascinando i suoi, otto punti per cercare di agganciare i padroni di casa. Ora Caserta è entrata in partita, sotto di sei (26-20), Markovski chiama timeout. Taylor spezza il trend negativo con una tripla. Rosselli da sotto per il +10. Caserta confusa, la Reyer allunga sul +14 (37-23). Il secondo quarto finisce 39-25 per Venezia.

III QUARTO

Taylor firma il sedicesimo punto personale. Easley fatica a segnare, buona la difesa dei lunghi orogranata. Si sblocca Smith con un tiro dall’arco (45-29). Tommasini ruba la palla a ROsselli e vola in contropiede. Smith sette punti finora, la Reyer sempre avanti (49-35) a tre minuti dalla sirena. In questo frangente di partita gli attacchi sono piuttosto sterili, Peric da sotto sblocca con un bel canestro. Sempre il croato, che chiude un contropiede. Di nuovo Peric che firma il +20! Vitali all’ultimo secondo in fadeaway! Venezia chiude il terzo periodo con un eloquente 57-35.

IV QUARTO

Rompe il ghiaccio Michele Vitali con un tiro dall’arco. Peric si toglie lo sfizio di schiantarsi contro la tribuna stampa. Linhart si porta in doppia cifra e i lagunari volano. Taylor supera la difesa casertana e segna il ventesimo punto personale. Caserta cerca di dare spettacolo con un bell’alley da Vitali per Scott che schiaccia con una reverse. A cinque minuti e mezzo dalla fine, la Reyer conduce 65-47. Per la Juve, buona la prestazione finora di Tommasini, a quota 11 e Tony Easley, con 12 punti a referto. Di nuovo Scott con una bimane. Caserta è sotto di tredici punti. La Reyer risponde ad ogni colpo degli ospiti, controlla la partita e conduce 70-55. Smith da tre a cinquanta secondi, la Reyer vince con merito, controllando dall’inizio alla fine la partita.

MVP: Taylor, 22 punti, trascinatore della squadra.

Peggiore in campo: Marco Mordente, solo 5 punti in 30 minuti con 1/7 da due e 1/2 da tre punti.

Umana Reyer Venezia: Peric 7, Vitali 8, Taylor 22, Smith 10, Linhart 10, Guisse, Akele 3, Tinsley NE, Magro 3, Rosselli 10.

Pasta Reggia Caserta: Vitali 11, Tommasini 11, Scott 9, Roberts 8, Brooks 2, Marzaioli NE, Easley 13, Hannah, Mordente 5, Michelori 1.

[banner network=”altervista” size=”300X250″ align=”aligncenter”]

Francesco Manzi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.