Serie A BEKO 19° Giornata: Erik Green trascina Siena alla vittoria su Pesaro 80-70

Home

Partita che ha due valori completamente diversi per le due squadre: Siena vuole dimenticare la finale di coppa Italia persa e rimanere tra le prime cinque in campionato, mentre a Pesaro servono 2 punti per sperare nella salvezza.

I Quarto

Assoluto dominio per i padroni di casa che partono forte, fortissimo! Parziale di 7-2, che viene però presto ribaltato da Pesaro da Anosike. Poi si sveglia EriK Green e per la Montepaschi segna praticamente solo lui. Il quarto si chiude con una sontuosa schiacciate dell’americano ed una tripla che spezza le gambe agli ospiti: 24-16 il verdetto. Pesaro si aggrappa a Turner ed Anosike per restare in partita.

II Quarto

La squadra di coach Dell’Agnello apre il secondo quarto con un parziale di 14-5, andando in vantaggio per la prima volta nel corso della partita: è stato Turner a caricarsi la squadra sulle spalle e riaprire la partita. Cominciano però a scendere le percentuali di Pesaro, a causa della stanchezza per la rimonta,  e  Siena, guidata sempre da Green che chiude all’intervallo con 20 punti, conduce la partita fino alla sirena per 38-32.

Green domina la partita
Green domina la partita

 

III Quarto

La squadra di coach Crespi riprende il lavoro cominciato nei primi due quarti e crea un parziale di 10-3 in suo favore: il solito Green ed un più efficente Benjamin Ortner castigano gli avversari, che non riescono ancora a sbloccarsi dalla lunga distanza. La difesa di Pesaro non riesce a trovare un uomo che riesca a marcare Green, il quale migliora il suo punteggio personale: 30 punti in 30 minuti!!! Anche l’attacco fa acqua datutte le parti e la squadra non riesce a star dietro a Siena. Il quarto si chiude con un punteggio che rischia di condannare gli ospiti: 61-46

IV Quarto

La Libertas tenta un ultimo arrembaggio, imponendosi all’inizio dell’ultimo periodo con un parziale di 8-2. Matt Jennings da un pò di riposo a Green e segna quattro punti consecutivi che respingono l’attacco degli avversari.  La partita però non finisce qui: Pesaro si riavvicina con un altro parziale di 9-2, ma la differenza è ancora tanta. Alla fine pesano le pessime percentuali del tiro da tre punti degli ospiti, che pagano questo deficit e non riescono a recuperare mai pienamente il punteggio.

Siena si riscatta dopo la triste sconfitta della finale di coppa: riesce ad imporsi soprattutto sul piano mentale, nelle percentuali da tre punti e nel pitturato. Sconfitta che per Pesaro è amara: la salvezza sembra semre più allontanarsi.

Mens Sana Montepaschi Siena: Viggiano 2, Haynes 14, Ress 3, Ortner 8, Carter 9, Hunter, Nelson 6, Green 34, Udom NE, Cappelletti NE, Cournooh NE.

Victoria Libertas Pesaro: Musso 6, Bartolucci, Johnson 4, Pecile 2, Dordei, Trasolini 8, Anosike 16, Turner 26, Petty 8, Terenzi NE.

MVP: Erick Green, segna 30 punti in 30 minuti, è miglior marcatore della partita e tira con percentuali mai viste (10/11 da 2 e 3/3 da 3): veramente una prestazione MOSTRUOSA!

[banner network=”altervista” size=”300X250″ align=”aligncenter”]

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.