Serie A Beko, 18° giornata: Kaukenas straripante, Montegranaro cede alla fine

Home

REGGIO EMILIA-MONTEGRANARO 89-80

I QUARTO

Bell apre le danze, Brunner raddoppia, Montegranaro impalpabile nei primi minuti. Ci pensano i tiri da tre di Mayo e Cinciarini per rimanere in vita, di fronte al pressing dei padroni di casa. Il primo quarto finisce 28-22 a favore di Reggio Emilia.

II QUARTO

La coppia White-Kaukenas è in forma, Reggio Emilia prova la fuga, ma Sakic e Daniele Cinciarini non mollano: Montegranaro tocca il -2, grazie ad una bomba di Lauwers. Ma James White sale in cattedra, ben servito da Cinciarini, e firma il parziale di 13-2, che rispedisce indietro i marchigiani e Reggio si porta alla pausa lunga avanti 50-37.

III QUARTO

Di ritorno dalla pausa lunga, l’energia di Daniele Cinciarini infonde coraggio agli ospiti: 8-0 e la partita è riaperta. Brunner deve fare gli straordinari, nonostante un infortunio alla mano. Montegranaro tocca il -3 (52-49), ma Bell e Andrea Cinciarini rimettono la partita sui binari giusti (61-51), Tessitore cerca di riaprire la partita, ma Kaukenas risponde colpo su colpo.

IV QUARTO

Skeen parte a razzo, sei punti consecutivi e tutto lascia presagire ad una partita punto a punto (70-67). Daniele Cinciarini pareggia con una bomba sul 73-73, ma non hanno fatto i conti con Rimantas Kaukenas. Show personale dell’ex Siena, 16 (leggasi SEDICI) punti negli ultimi dieci minuti per congelare la partita e Reggio riscatta la sconfitta casalinga contro Varese.

MVP: Kaukenas senza dubbio, 24 punti di cui 16 nel rush finale. Degna anche la prova di Daniele Cinciarini, in grado di tenere in vita i suoi fino alla fine.

Francesco Manzi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.