Serie A BEKO, 18° Giornata: le squadre sparacchiano, ma Milano vince nettamente su Caserta

Home

1139388-17922162-640-360

Olimpia EA7 Milano – Pasta Reggia Caserta 61-43

La terzo giornata del girone di ritorno vede l’Olimpia Milano ospitare la Juve Caserta dopo il successo in Eurolega contro il Fenerbahçe di Giovedì. I bianco-rossi sono però orfani di Daniel Hackett, fuori con l’influenza, quindi coach Banchi propone uno starting five composto da Jerrells, Langford, Gentile, Melli e Lawal, Caserta risponde invece con Roberts, Hannah, Scott, Brooks e Easley.

I Quarto

Dopo qualche palla persa iniziale da ambo le parti, Scott sblocca il risultato per Caserta (0-2), Easley dalla lunetta fa 0-3 e Jerrells riporta sotto Milano (2-3). I campani raggiungono il +5 con Roberts (2-7), ma un parziale di 6-0 dei bianco-rossi porta per la prima volta avanti l’Olimpia (8-7). Il punteggio è basso, le difese la fanno da padrone, mentre un parziale di 7-0 di Milano chiuso dalla schiacciata di Lawal scrive il 13-9 dopo un quarto.

II Quarto

Michelori e Scott fanno subito -2, ma rispondono subito Jerrells e Cerella in schiacciata. Moss agguanta il +9 da dietro l’arco (22-13), Langford segna il +10 (26-16), ma Caserta non demorde e ancora con Vitali e Easley rimane in partita. Il secondo quarto è chiuso da due tiri liberi di Langford, all’intervallo è solo 28-19 per Milano, punteggi bassissimi e parecchi errori al tiro.

III Quarto

Al rientro sul parquet, i canestri da una parte e dall’altra non cambiano la sostanza e Lawal dalla lunetta scrive il nuovo +10 (33-23). Un 4/4 di Hannah ai liberi in un minuto riporta la Pasta Reggia a -6 (34-28), ma ancora Langford chiude il terzo periodo con un 2/2 dalla lunetta e un canestro per 40-29.

IV Quarto

Nell’ultimo quarto Milano scappa subito a +16 con una tripla di Moss e un canestro di Langford, poi la prende in mano Alessandro Gentile: l’ala italiana prima segna una tripla, poi fa 1/2 dalla lunetta, segna da dentro l’area e infine schiaccia dopo un recupero di Cerella per un personale parziale di 8-2 contro l’intera Caserta (55-33). Ma il capitano bianco-rosso non si ferma qui: dopo un canestro di Mordente per Caserta e uno di Samuels, fa +24 dalla lunetta raggiungendo 10 punti nel solo quarto quarto. I campani non trovano la via del canestro se non nel finale, quando con un parziale di 6-0 scrivono il 61-43 alla sirena. Un dato: le due squadre hanno combinato per un orribile 3/41 da tre punti, 3/25 di Milano e 0/16 di Caserta.

MVP: Alessandro Gentile, difficile trovare il migliore in una partita bruttina, ma il #5 di Milano domina l’ultimo quarto.

Peggiore in campo: Jeff Brooks, parte in quintetto e gioca più di tutti (35 minuti), ma segna solo 2 punti e commette 4 falli.

Olimpia EA7 Milano: Cerella 4, Wallace 2, Tourè, Samuels 4, Jerrells 5, Gigli NE, Langford 12, Kangur, Melli 3, Gentile 14, Lawal 7, Moss 10.

Pasta Reggia Caserta: Brooks 2, Easley 8, Vitali 5, Tommasini 2, Mordente 2, Hannah 8, Marzaioli NE, Michelori 3, Roberts 9, Scott 4.

[banner network=”altervista” size=”300X250″ align=”aligncenter”]

Francesco Manzi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.