Serie A BEKO, 19° Giornata: Brindisi bissa il successo su Venezia dopo le Final Eight

Home

brindisiesulta-620x350

Enel Brindisi – Reyer Umana Venezia 88-78

(22-20 ; 49-40 ; 62-59)

La diciannovesima giornata di campionato propone il bis della partita ammirata al Forum in occasione delle Final Eight di settimana scorsa tra Brindisi e Venezia. In quell’occasione i pugliesi avevano nettamente prevalso, oggi scendono sul parquet con uno starting five composto da Dyson, James, Lewis, Zerini e Snaer. La Reyer risponde con Johnson, Taylor, Smith, Rosselli e Crosariol.

I Quarto

Il primo canestro del match porta la firma di Zerini, ma arriva subito la risposta di Andre Smith (2-2), che poco dopo colpisce da dietro l’arco per portare la Reyer avanti 3-5. Dyson replica all’avversario per l’8-7, ma il primo quarto è equilibrato, con Zerini che impatta a quota 12. Smith è assolutamente on fire, segna due triple consecutive e mantiene immacolata la parità (18-18). Zerini e Lewis segnano 4 punti consecutivi, il primo quarto si chiude con il canestro di Peric sul 22-20 in favore dei padroni di casa.

II Quarto

Peric con un gioco da tre punti convertito apre il secondo quarto portando in vantaggio Venezia. Campbell non ci sta e da tre fa 25-23, poco dopo è ancora Smith a pareggiare (25-25). Taylor e Snaer si scambiano triple, Dyson e Todic con un mini-parziale di 5-0 provano a dare una spinta a Brindisi, ma Vitali con un gioco da tre punti riporta sotto la Reyer (33-31). Todic dalla lunetta scrive il +6, dopo il canestro di Vitali è Dyson a segnare da dietro l’arco e Brindisi tocca il +9 con un altro canestro di Todic (44-35). Dyson in schiacciata, Lewis da tre punti e Linhart sulla sirena chiudono il primo tempo, l’Enel è avanti 49-40 all’intervallo.

III Quarto

Lewis regala il primo vantaggio in doppia cifra a Brindisi (53-42), ma con Taylor e Johnson la Reyer torna a -7. Taylor segna ancora da tre punti e accorcia a -6, Johnson fa lo stesso e poi segna da dentro l’area ed è -2 (56-54). Vitali potrebbe pareggiare ai liberi, ma fa 1/2 e permette a Dyson di realizzare il +3. Smith e Johnson impattano sul 58-58, il terzo quarto si conclude con i canestri di Todic e Dyson per il 62-59 in favore dei pugliesi.

IV Quarto

Dyson apre l’ultimo quarto convertendo un gioco da tre punti (65-59), Taylor accorcia da tre punti (65-62) e Snaer risponde subito allo stesso modo. Campbell e Dyson spingono Brindisi sul +9 (73-64), Smith prova a predicare nel deserto, ma arriva subito il +10 di Brindisi con James da dietro l’arco. Linhart colpisce da tre punti dando speranza a Venezia, ma Campbell rende inutili gli sforzi degli avversari. Taylor e Linhart permettono alla Reyer di rientrare a -6 (80-74) con poco più di due minuti da giocare, Dyson fa 1/2 ai liberi, ma prima Smith e poi Linhart perdono la palla del possibile -4. Brindisi chiude il match dalla lunetta e vince 88-78.

MVP: Jerome Dyson, 25 punti, 13 falli subiti, 8 assist e 6 recuperi, numeri incredibili.

Peggiore in campo: Andrea Crosariol, in 19 minuti realizza solo 2 punti e soffre molto a rimbalzo, catturandone solo 2 e perdendo 3 palloni.

Enel Brindisi: James 9, Todic 8, Morciano NE, Savoia NE, Dyson 25, Lewis 11, Chiotti NE, Jurtom, Zerini 9, Snaer 16, Leggio NE, Campbell 10.

Reyer Umana Venezia: Peric 9, Giacchetti, Rosselli, Linhart 12, Vitali 6, Smith 17, Taylor 19, Akele NE, Magro NE, Johnson 13, Crosariol 2.

[banner network=”altervista” size=”300X250″ align=”aligncenter”]

Francesco Manzi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.