Serie A BEKO, 8° Giornata: Reggio Emilia si riprende e batte Bologna, seconda sconfitta per la Virtus

Home

2

Grissin Bon Reggio Emilia – Virtus Granarolo Bologna 86-76

 (24-11, 41-35, 66-52, 86-76)

Partita che mette di fronte Reggio Emilia, reduce da una cocente sconfitta contro Milano al Forum frutto di un terzo quarto disastroso per gli emiliani, e Bologna che, dopo aver perso settimana scorsa contro Venezia la prima partita del suo campionato, è chiamata a riprendersi.

I Quarto

Coach Menetti per la partita sceglie un quintetto composto da Andrea Cinciarini, James White, Troy Bell, Greg Brunner e Ojars Silins, coach Bechi risponde con Casper Ware, Dwight Hardy, Viktor Gaddefors, Brock Motum e Shawn King. Parte forte la Grissin Bon, che trova subito il canestro con Cinciarini (2-0), palle perse e tiri sbagliati da parte di Bologna permettono ai padroni di casa di allungare subito, con un gioco da tre punti di Bell e un canestro di White (9-0) e poi giungendo sul 10-0 con un libero di Cinciarini. Gli ospiti si sbloccano con Jerome Jordan (10-2) dalla lunetta, ma James White colpisce ancora, stavolta dalla lunga distanza (13-2). L’ex giocatore di Pesaro fa toccare anche il +15 ai suoi (24-9), in chiusura di frazione Bologna accorcia, con il primo quarto che si chiude 24-11.

II Quarto

In apertura di secondo quarto Walsh fa toccare il -10 a Bologna, il giovane Imbrò da tre punti fa -7 (26-19) poco più tardi. La Granarolo accorcia ancora con 3/4 ai liberi di Jordan (26-22). Rispondono Brunner e Cinciarini, che ristabiliscono il +8, ma Bologna sembra poter recuperare e trova la via del canestro con Matt Walsh, autore di 6 punti consecutivi per la Virtus. Sul finire di secondo periodo Hardy con un tiro da sotto firma addirittura il -2 (34-32), ma Antonutti, Cinciarini e Frassineti permettono a Reggio di tornare negli spogliatoi avanti 41-35.

III Quarto

Si torna in campo e la partita è equilibrata, a White e Cinciarini risponde Ware, Jordan e Motum accorciano per Bologna (49-44), ma Bell segna 9 punti consecutivi per ristabilire la doppia cifra di vantaggio (60-48). La Virtus si rifà sotto, ma Filloy da tre dà aria ai suoi (63-52), Bell, anche lui dalla lunga distanza, firma il +14 con cui si giunge all’ultimo periodo: 66-52.

IV Quarto

Gaddefors apre l’ultimo quarto con 6 punti, che portano Bologna sul -8. Brunner e White segnano e rispediscono giù gli avversari (71-58), ancora “The Flight” segna per il +17, mentre per Bologna l’unico a provarci in questo frangente è Hardy, capace di portare i suoi al -9 con una serie di canestri. Non è possibile però per Bologna recuperare il passivo, Bell da fuori prima e da sotto poi e due schiacciate di Brunner e White mandano in ghiaccio il match con il punteggio di 86-76 in favore dei Reggio Emilia, seconda sconfitta consecutiva per Bologna.

Migliore in campo: Troy Bell, 25 punti, 10 rimbalzi, 3 assist, 7/13 da due, 2/5 da tre,

Peggiore in campo: Casper Ware, 3 punti, 2 rimbalzi, 0/5 da due, 1/4 da tre.

Grissin Bon Reggio Emilia: White 27, Filloy 3, Karl, Brunner 9, Antonutti 2, Bell 25, Frassineti 3, Mussini NE, Pini NE, Cervi 2, Silins, Cinciarini 15.

Virtus Granarolo Bologna: Gaddefors 6, Hardy 21, Motum 6, Imbrò 3, Fontecchio, Landi, Gazzotti NE, Ware 3, Jordan 24, Bianconi NE, King, Walsh 13.

[banner network=”altervista” size=”300X250″ align=”aligncenter”]

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.