Serie A BEKO: Brindisi ispiratissima, cancellata Cremona

Home

Enel Basket Brindisi 96-74 Vanoli Cremona 

ENEL: Aminu 11, James 11, Todic 2, Formenti 10, Dyson 31, Lewis, Zerini 10, Snaer, Campbell 21

VANOLI: Woodside 16, Jackson 9, Spralja 6, Kalve 9, Kelly 7, Rich 17, Ndoja 10

Partita letteralmente stregata dal playmaker brindisino Jerome Dyson, che regala alla sua squadra la prestazione maiuscola che incide il match e inanella la vittoria.

PRIMO QUARTO: Sei punti in fila del suddetto Dyson aprono l’incontro, e Brindisi tiene subito le redini del gioco, ricacciando ogni risposta cremonese al mittente e creando un parziale d’avanzata notevole (27-18) , il quale si protrae fino alla fine della prima frazione. Al 10′ sono già 14 i punti messi a referto per Dyson;

SECONDO QUARTO: Trama invariata praticamente per i secondi dieci minuti di gioco, con Vanoli che tenta disperatamente di rimanere aggrappata alla partita, ma il suo gioco è troppo macchinoso ed è largamente imprecisa sotto le plance;  perciò all’intervallo lungo le squadre giungono agli spogliatoi col punteggio di 48-36 ed una situazione sostanzialmente invariata;

TERZO QUARTO: Brindisi rientra in campo col coltello tra i denti, decisa a chiudere subito il conto aperto in precedenza: Campbell si infiamma di colpo, mette a segno sedici punti  e ribalta letteralmente la compagine lombarda, lasciando la scena soltanto all’ancor più scottante e già citato Dyson, che crea un vantaggio che ondeggia attorno al +30 per la compagine brindisina;

QUARTO QUARTO: Vittoria ormai annunciata sul 78-54 che chiude il terzo quarto, e gli ultimi dieci di gara sono accademia pura, con Brindisi che amministra facilmente il vantaggio e Dyson che prende il bagno di gloria dal suo pubblico, meritatissimo dopo la super-prestazione appena portata a termine.

Migliore in campo = Jerome Dyson

Peggiore in campo = Jarrius Jackson

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.