SERIE A BEKO, GIORNATA 10°: Milano sfata il tabù trasferta, Pesaro dura un quarto

Home

VICTORIA LIBERTAS PESARO – EA7 EMPORIO ARMANI MILANO 73-94

(20-23; 43-55; 57-76)

L’Olimpia ritrova il rientro dagli infortuni della coppia Gigli-Kangur,  e, dopo 10 gare, riesce a sfatare il tabù della trasferta, sconfiggendo nettamente Pesaro. Dalla sua, la Vuelle può solo limitare i danni, rimanendo in partita solo nel primo quarto. Degni di nota il solito Keith Langford, che segna 25 punti, e un Alessandro Gentile da 16, di cui 14 solo nel primo tempo.

Pesaro parte con energia e intensità, e grazie alla coppia Trasolini-Johnson si porta subito in vantaggio a metà del primo periodo (10-4 al 5’). Il massimo vantaggio della Vuelle però è soltanto di otto punti sul 12-4, poi è l’EA7 che prende il ritmo, recuperando anche palloni in difesa. Sono Langford, Gentile e Moss che, in tre, segnano 19 punti nel sorpasso milanese (23-20 al 10’).

Nel secondo periodo l’Olimpia cavalca l’onda e non si ferma più: prima con Langford e poi con Haynes, vola via 35-23. L’esordio stagionale di Kristjan Kangur avviene con la tripla del 42-31. Pesaro cerca di limitare i danni dalla lunetta, quando Milano esaurisce il bonus nel giro di una manciata di minuti, ma è Alessandro Gentile che, con un recupero ed una tripla, culminando le sue azioni anche stoppando Musso, porta nuovamente l’EA7 ad allungare (55-43 al 20’).

Dopo l’intervallo lungo, l’Olimpia continua con l’aggressività: la difesa è implacabile, produce contropiede e quello di Melli dopo tre minuti vale il +18 (65-47 al 33’). I ragazzi di coach Dell’Agnello ci provano, ma l’implacabile Langford impatta sul massimo vantaggio milanese, 70-49. Alla fine del terzo periodo è 76-57 Olimpia. Nell’ultimo periodo i padroni di casa arrivano fino a -14, ma c’è poco da fare perché Gentile si prende un antisportivo che trasforma dalla lunetta, seguito poi dal susseguirsi dei canestri di Langford, Kangur e Lawal. Nuovamente sul +20 (86-66), si può dire che il match si chiude e gli ultimi minuti sono solo di gestione la squadra del patron Giorgio Armani: punteggio finale 94-73.

Victoria Libertas Pesaro: Musso, Bartolucci 3, Terenzi 1, Johnson R: 9, Pecile 4, Young 1, Trasolini 15, Amici 8, Anosike 15, Turner 17. All.Dell’Agnello

E7 Emporio Armani Milano: Gentile A. 16, Gigli, Cerella, Melli 4, Riva ne, Kangur 9, Haynes 9, Langford 25, Wallace , Lawal 10, Moss 12, Jerrells 5. All. Banchi.

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.