Serie A Beko, Giornata 2: Reggio Emilia affonda Siena

Home

Grissin Bon Reggio Emilia-Montepaschi Siena 67-59

Singoli q. 22-10 ;13-13 ;18-15 ;14-21
  Prog. 22-10 ;35-23 ;53-38 ;67-59

I Quarto

Reggio gioca per rimediare alla sconfitta con Varese arrivata solo nel finale, Siena vuole timbrare la seconda vittoria. La partita iniziare in maniera confusa e disordinata, il canestro è tabù fino al 3′ quando Brunner realizza uno solo dei suoi due liberi. I campioni d’Italia sembrano un po’ in bambola e permettono a Cinciarini di fare il solco con due canestri consecutivi a cui si aggiunge la pesante tripla di White, 10-0 Reggio Emilia. Cinciarini pare in giornata e segna il 13-0, ma Siena riesce per la prima volta a rispondere e trova la tripla di Carter e la conclusione da sotto di Ortner. Non è però la giornata dei toscani, Reggio- a parte un White non incisivo- gira a mille e Antonutti con una tripla e Cervi  con due canestri riportano il vantaggio oltre la doppia cifra(20-10) prima del canestro alla scadere di Bell: 22-10 per Reggio dopo la prima frazione.

II Quarto

Bell, che aveva chiuso il primo quarto, apre le danze nel secondo con una tripla(25-10). Carter è l’unico in maglia verde che pare essere ancora capace di giocare a basket e prova a tenere in linea di galleggiamento i suoi: subisce falli e segna, risponde alla schiacciata di Cervi per il più sedici(34-18) con tre liberi ma da solo non può molto. Reggio gioca con più intensità ed entusiasmo, i toscani sono decisamente confusi e vanno negli spogliatoi con il punteggio decisamente a sfavore: 35-23.

III Quarto

L’apertura di partita l’aveva dimostrato, non è una partita a ritmi e punteggi alti, si sbaglia molto in attacco e per circa 3′ il canestro di Othello Hunter rimane l’unico(35-25). La Grissin Bon sfrutta infatti l’impressionante superiorità a rimbalzo e le percentuali appena superiori. Al 5′ i toscani riescono persino a scendere sotto la doppia cifra(37-29), ma subisce un parziale di cinque punti che si chiude con la tripla di Filloy(42-29). Siena prova a risalire la china ma Bell sale in cattedra, prende per mano Reggio e chiude il quarto dando con il canestro del 53-38.

IV Quarto

Reggio Emilia entra nell’ultima frazione con ben 15 punti di vantaggio sui campioni d’Italia. Nei primi due minuti la partita cala decisamente di intensità e non si segna(Green sbaglia da tre punti così come White che continua a litigare con il canestro; Karl fa 0/2 in lunetta) fino a quando al 32′ Hackett smuove il punteggio con un 1/2 ai liberi.  Una palla persa di Karl porta al canestro di Viggiano a cui segue il pallone del meno dieci ad opera del solito Daniel Hackett(53-43).  Reggio riesce finalmente a trovare la via del canestro grazie ad Andrea Cinciarini ed il vantaggio emiliano è sempre intorno alla doppia cifra fino all’entrata di James White(57-45) dopodiché Viggiano ed Ortner portano Siena al meno otto(57-49). Una palla persa di Troy Bell porta al contropiede Montepaschi che  si conclude con Viggiano in lunetta per tre liberi dopo il fallo subito a cui si aggiunge un tecnico per Silins. L’italo-americano fa 2/3(57-51). Silins commette un altro ingenuità e perde palla, Viggiano è lesto a recuperare il pallone, subisce fallo e fa 2/2(57-53). L’inerzia della partita sembra a favore dei toscani ma due palle perse, prima di Ortner e poi di Viggiano, permettono a Cinciarini e a Carl dalla lunetta di ricacciare indietro la Montepaschi assestando il punteggio sul 61-53. Lo stesso Viggiano commette fallo su Carlo che non sbaglia e ridà la doppia cifra di vantaggio  a Reggio(63-53) a poco più di due minuti dalla fine, ma Siena tira fuori l’orgoglio e Rochestie da 3 punti e Ress piazzano un parziale da 5 punti, anche se il capitano non riesce a realizzare il gioco da tre punti(63-58). Viggiano commette altre due stupidaggini che condannano Siena che va nuovamente sotto di 10. I canestri successivi servono solo a disegnare il punteggio finale: Reggio batte Siena 67-59.

Considerazioni: Decisivo il parziale di 13-0 in apertura, Siena difensivamente e offensivamente non si vede, mentre Reggio gioca con grande abnegazione e trova la qualità nel grandissimo Troy Bell. Per i campioni quanto avrà pesato la stanchezza della partita in Eurolega?

Migliore in campo: Troy Bell, il suo contributo è costante e strepitoso lungo tutto l’arco della partita, potrà guidare Reggio Emilia nuovamente ai Playoff?

Peggiore in campo: Kim English è riuscito nell’impresa di fare peggio di Green, che non si aggiudica la palma ma merita comunque una menzione d’onore.

Grissin Bon Reggio Emilia: White 10, Filloy 3, Karl 5, Brunnet 1, Antonutti 7, Bell 22, Frassineti 0, Mussini n.e, Pini n.e, Cervi 8, Silins 0, Cinciarini 11;

Montepaschi Siena: Viggiano 12, Hunter 4, Cournooh o, Rochestie 5, Carter 18, Ress 7, Ortner 4, Nelson 0, Udom n.e, Hackett 9, English 0, Green 0;

Arbitri: Baldini, Borgioni, Calbucci

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.