Serie A Beko, sesta giornata: una super Reyer annichilisce Milano!

Home

8547480481_7f09b18659

UMANA REYER VENEZIA-EA7 MILANO 88-82

Big match del Monday Night al Taliercio di Mestre. Partita importante per le formazioni: da una parte Venezia cerca il riscatto dopo la partenza shock, e dall’altra Milano cerca di non perdere il passo con le prime della classe. Stasera Milano esordirà con l’inedito completo “camouflage” blu. Da segnalare l’esordio del neo-coach reyerino, Zare Markovski, chiamato a sostituire Andrea Mazzon.

Tutto esaurito al Pala Taliercio con 3509 presenti.

QUINTETTI

Venezia Vitali-Taylor-Rosselli-Smith-Easley

Milano Jerrells-Gentile-Moss-Wallace-Lawal

 

I QUARTO

Palla a due per Venezia, un canestro+fallo di Easley apre le danze, converte il libero e Venezia parte subito 3-0. Replica Rosselli con un comodo layup. Milano fatica ad entrare in partita, turnover di Jerrells. I primi punti dei milanesi arrivano con una schiacciata su alley di Lawal. Contropiede  finalizzato da Taylor e la Reyer si porta avanti 7-2. Tripla di Moss e l’Olimpia si avvicina (7-5). Gentile pareggia con un 2/2 dalla lunetta. Di nuovo Alessandro Gentile e Milano va in vantaggio, timeout di Markovski (7-9). Tripla di Smith e i lagunari firmano il controsorpasso a 4 minuti dalla sirena. A tre minuti e mezzo è la Reyer a comandare 11-12, con i liberi di Vitali. Fallo di Peric e Samuels pareggia sulla linea della carità. La schiacciata di Peric accende il Taliercio, i lagunari conducono 14-12. Canestro da sotto firmato da Magro, gli risponde Haynes con un tiro dai 6.75. A un minuto dalla fine del primo periodo è l’Umana Venezia a condurre 16-15. I tifosi di Milano contestano l’utilizzo della jersey mimetica blu. Melli segna il buzzer per il 18-19 che sancisce la fine del primo quarto.

II QUARTO

Il secondo quarto si apre con un poster di Samuels su Magro, che però guadagna un canestro+fallo. Converte il libero e la partita è in perfetta parità (21-21). Super schiacciata di Peric per il sorpasso (23-21). Langford timbra il pass ed entra in partita con una tripla. Fallo tecnico a Banchi. Un bel canestro in virata di Rosselli per il +1 veneziano (25-24). Tripla di Smith (28-26), pareggia Langford, dopo due errori di Samuels e Haynes. Piazzato di Taylor, gli fa eco Haynes con un tiro dalla lunga distanza (30-30). Bel fade-away di Taylor, che si porta allo score personale di 6 punti. Turnover per Milano e Banchi chiama timeout. A tre minuti dalla sirena infortunio alla testa per Taylor, dopo un contatto sottocanestro. Easley non concretizza i liberi e Langford pareggia con un’entrata in contropiede. Easley Schiaccia da sotto (34-32). Due rimbalzi offensivi consecutivi per Melli, ma Milano non riesce a segnare. Numerosi errori al tiro finora per entrambe le formazioni. Problemi ad un orologio del canestro. Dopo la brevissima pausa tecnica, si riprende con una conclusione di Langford. Fallo tecnico ad Alessandro Gentile. Vitali segna i due liberi e la partita è in perfetta parità (36-36) ad un minuto dalla sirena. Vitali allo scadere per il 38 pari.

III QUARTO

Si riparte, i lagunari perdono il primo possesso con un fallo in attacco. Antisportivo di Gentile ai danni di Rosselli, che segna i due liberi. Altro canestro dall’arco di Rosselli e la Reyer conduce di 5 (43-38). Lawal segna allo scadere dei 24 secondi per ridurre il gap. Schiacciata di Peric, Umana stringe in difesa e propizia un’altra palla persa per i milanesi. Un bell’arresto-tiri di Linhart da 3 e Milano va sotto di 6 lunghezze (48-42), minuto di sospensione chiamato dal coach milanese. Magro segna il cinquantesimo punto dei suoi (50-42). Milano non si sveglia e Peric porta la Reyer alla doppia cifra di vantaggio (52-42). Rientra in campo Taylor (bendato in testa), al posto di Rosselli, si presenta Jerrells alla lunetta. A 3:50 dalla sirena, Venezia conduce di nove punti (53-44). Il pressing a tutto campo dell’Olimpia Milano porta ad una turnover veneziana e il conseguente canestro firmato da CJ Wallace (53-46), timeout degli orogranata. Conclusione dall’arco di Haynes e Milano si porta sotto di sei (55-49). Fallo tecnico indirizzato ad Andre Smith che protesta platealmente per un fallo non fischiato. Moss concretizza i due liberi e Samuels segna da sotto, partita riaperta (56-53). L’inerzia è a favore degli ospiti, che pareggiano con una bomba di Moss dall’angolo (56-56). Smith da tre allo scadere. Venezia chiude avanti di tre il terzo quarto (59-56).

IV QUARTO

Nell’atto conclusivo parte bene Milano con un semigancio di Samuels. Canestro e fallo di Smith, con il libero realizzato, l’americano si porta a 15 punti personali (62-58). Antisportivo a Melli e tecnico alla panchina milanese. Vitali non sbaglia i quattro liberi e Milano sprofonda a -8 (66-58). Super inchiodata di Smith per la doppia cifra di vantaggio (68-58). Smith risponde alla tripla di Moss con una bomba. Di nuovo Smith per il +11. Sempre Smith on fire! Reyer vola a +14 (76-62). Sempre Smith on fire! Reyer vola a +14 (76-62) a 5:15 dalla sirena finale. Andre Smith rischia con in quarto fallo personale, sostituito da Rosselli. Conclusione dall’arco di Langford che segna 15 punti. Vitali paga con la stessa moneta, tripla per lui! Langford da tre riapre la partita con una tripla e Milano si porta sotto 79-70. Dalla lunetta Taylor per l’80-70. A 90 secondi dalla fine Venezia è avanti di 8 (80-72). 17 punti per il play della Nazionale e la situazione rimane invariata. Tripla di Jerrells e Milano si porta sotto, Venezia rischia (82-76).  Nell’ultimo minuto Smith schiaccia per il +8. Sono 27 punti per l’americano. Fallo tattico di Gentile, 23 secondi sul cronometro e gli orogranata sono avanti di otto (86-78).Milano spreca il possesso a 15 secondi, Taylor 2/2 dalla lunetta e Venezia si porta ad un tranquillo 88-79. Inutile bomba sulla sirena di Jerrells e Venezia esulta! 88-82 per la Reyer che si aggiudica il big match!

MVP: Andre Smith con 27 punti e cinque bombe.

Peggiore in campo: Alessandro Gentile, 8 punti in 28 minuti, 3/8 da due e 0/2 da tre, serata no per lui.

Reyer Umana Venezia: Peric 8, Giacchetti, Rosselli 9, Linhart 3, Vitali 19, Taylor 9, Smith 27, Akele, Magro 7, Easley 6.

Olimpia EA7 Milano: Gentile 8, Cerella, Melli 6, Villa NE, Tourè NE, Haynes 10, Langford 21, Samuels 7, Wallace 2, Lawal 6, Moss 11, Jerrells 11.

[banner network=”altervista” size=”300X250″ align=”aligncenter”]

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.