Silvia Marziali sarà il primo arbitro donna in Serie A dopo 32 anni

Home Serie A News

Sarà Silvia Marziali il secondo arbitro donna di sempre in Serie A (dopo Antonella Fabretti). La 33enne è già stata la prima italiana ad arbitrare una partita internazionale: il 19 ottobre 2017 ha arbitrato a Girona (Spagna) la gara di FIBA Eurocup Women tra Spar Citylift e Basket Landes. Tra le altre cose Silvia, laureata in medicina, ha ricevuto pochi mesi fa la Stella d’Oro al Merito Sportivo del CONI per il suo impegno nel combattere la pandemia. Oltre ad essere stata promossa tra i direttori di gara della massima serie, la Marziali è stata già designata per fare parte della terna che arbitrerà il match di Supercoppa tra Trento e Trieste.

In questi ultimi anni sempre più sport stanno accogliendo un numero crescente di arbitre. Il mondo del calcio ancora deve portare un arbitro donna in Serie A, ma è un obbiettivo verso cui la FIGC già si starebbe mobilitando. Il 10 maggio di quest’anno la classe 1984 Maria Marotta, della sezione di Sapri, è stata la prima donna chiamata a dirigere una partita di serie B (Reggina-Frosinone). In Champions League, invece, c’è già stato il debutto di un arbitro donna: nella scorsa stagione Stephanie Frappart ha arbitrato, a dicembre, Juventus-Dinamo Kiev (partita valida per la fase a gironi). Nel settembre 2020 un progresso importante è stato registrato anche nel mondo del Volley, dove la trevigiana Dominga Lot è divenuta la prima italiana a ricevere la nomina di arbitro FIVB. Tra gli arbitri della Lega Pallavolo Serie A è presente anche la perugina Ilaria Vagni (già arbitro internazionale dal 2011). In conclusione, l’emancipazione femminile nel mondo dei direttori di gara sta compiendo, in particolare nell’ultimo decennio, importanti passi avanti e senza dubbio Silvia Marziali rappresenta uno di questi ultimi.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.