Smith e Thomas abbattono Petrolina AEK, Dinamo regina a Cipro

Coppe Europee Europe Cup Home

PETROLINA AEK – DINAMO SASSARI 89-96
(18-24/22-17/21-28/28-27)

La Dinamo Sassari torna a vincere dopo lo scivolone nel derby contro Varese. In terra cipriota i sardi battono Petrolina AEK non senza problemi, il maggiore tra questi sicuramente uno straripante Kyle Vinales.

I primi a sorridere sono i biancoblu, che vanno in vantaggio facendo leva sulla difesa discutibile dei padroni di casa. I ciprioti rimangono a ruota nei primi minuti, poi le due triple di Smith e Pierre danno il primo largo vantaggio sassarese, concretizzando lo 0-9 di break. La gara dei locali si accende con Vinales, autore di punti importanti per la tenuta offensiva di Petrolina, ma è Thomas questa volta a riportare la normalità, con due possessi a dividere le contendenti (18-24).
La garra di AEK si appiana minuto dopo minuto; ne approfittano i ragazzi di coach Esposito, tra tutti Rashawn Thomas, per l’allungo che vale 13 lunghezze di differenza. Nel momento migliore però la Dinamo perde giri in attacco, soffrendo gli strappi offensivi di Petrolina anche con la partita in mano. Vinales apre, Skific e Duren seguono per il 10-0 che rimette tutto in discussione. La tripla della rimonta definitiva si infrange sul ferro ed è tutto da rifare per Sassari (40-41).

(photo FIBA.basketball)

Gli ospiti rientrano rifocillati dalla pausa lunga. E’  Jamie Smith l’hombre del partido nel terzo periodo: l’ex Cantù fa il bello e il cattivo tempo nella metà campo avversaria, con 8 punti e 3 assist nel vantaggio a 6 lunghezze dei sardi. Il problema più grosso però è sempre un monumentale Kyle Vinales, uomo franchigia dei locali anche nei momenti più bui. La tripla di Gentile e i liberi di Smith e Thomas valgono il +13 ma è ancora il finale quello sofferto dal Banco di Sardegna, che subisce un break pesante da 8 a 3 che rida fiducia a Petrolina nonostante il -8 (61-69).
L’ultima frazione vede due squadre molto lunghe, tanti punti e un equilibrio mai trovato nella mezz’ora. I ciprioti ingranano tardi, subendo l’ennesimo parziale a favore dei biancoblu con la coppia Bamforth-Cooley in grande spolvero. Il +14 firmato da Spissu non chiude però la gara, con Vinales, Biggs e Skific in trance agonistica. Sassari fatica ad abbassare il ritmo, i 5 punti di Panteli quasi ricacciano nell’oblio gli ospiti ma alla fine sono i sardi a chiuderla sorridendo grazie al piazzato di Smith che restituisce tranquillità a 40 secondi dalla sirena (89-96)

PETROLINA AEK: Biggs 8, Duren 15, Panteli 10, Skific 12, Vinales 29, Sizopoulos 11, Steward 2, Veeremenko 2

DINAMO SASSARI: Spissu 9, Smith 18, Bamforth 12, Devecchi 0, Magro 0, Pierre 10, Gentile 3, Thomas 20, Polonara 5, Diop 0, Cooley 19

  • 34
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.