Solito Shved, super Khimki: vince contro Baskonia e mantiene l’imbattibilità

Coppe Europee Eurolega

KHIMKI MOSCOW REGION – KIROLBET BASKONIA VITORIA-GASTEIZ 79-76
(27-17/16-22/19-16/17-21)

Il Khimki Mosca mantiene intatto il suo fortino contro Baskonia e firma la seconda vittoria consecutiva in regular season. I russi non si fanno travolgere dalle ondate offensive degli avversari e mantengono la testa della gara per tutti e quaranta i minuti. Ai baschi non bastano Shengelia ed Henry, ai locali bastano Shved e Timma, sempre più protagonisti.

Padroni di casa subito avanti nella prima metà del primo quarto: Booker, Timma e soprattutto Shved firmano un fantasmagorico 17-2 di break, trovando impreparata la compagine basca, inizialmente bloccata dal ferro. I canestri arrivano anche per i rossoneri nei minuti successivi, con un buon controbreak di 2-9 che riduce notevolmente il gap, ma ciò nonostante comandano ancora i russi, attivi con Timma nel mantenere due cifre di vantaggio (27-17). Khimki, nonostante il largo vantaggio, cerca di mantenere alta l’intensità, trovando questa volta buona opposizione da parte di Fall, Shengelia e compagni. Booker e Evans non sono da meno e con due belle azioni consentono il momentaneo massimo vantaggio di 16 lunghezze. Baskonia non da segni di cedimento, recupera nel finale con Shengelia e soprattutto Vildoza e grazie allo 0-12 di break mettono solo due possessi di distanza dai locali. Bertans prima e Timma poi rimettono le cose in ordine prima della pausa lunga ma tutto è apertissimo nella fredda Mosca (43-39).
La pausa non cambia affatto il copione della partita: Khimki infatti lotta in tutti i modi per mantenere la testa della gara mentre gli ospiti tentano il sorpasso più volte, arrivando fino al -1 grazie ai punti del solito ShengeliaShved si fa carico dei propri compagni ed è protagonista con punti e assist nell’ennesimo tentativo di slancio dei padroni di casa; ancora il nazionale russo è autore del canestro che sembra dare il colpo di grazia ai baschi, sotto di 8 senza però nessun mattatore. Polonara è l’unico marcatore per parecchi minuti, Evans segna per il +10 e solo nel finale Henry riesce a ridurre la doppia cifra di svantaggio, portando i suoi ancora sotto i tre possessi (62-55). L’ultimo periodo vede il ritmo abbassarsi ma la sostanza rimane la stessa: i padroni di casa infatti premono l’acceleratore mentre dietro Baskonia non sembra arrendersi mai. Shengelia ed Eric firmano il -4, Zaytsev e Booker rimandano al mittente; in un momento di difficoltà riescono fuori Shved e un redivivo Timma, mentre gli ospiti cercano riparo nelle triple di Henry, caldo più che mai nei minuti finali. Lo sforzo dei baschi non viene ripagato a pieno, il cronometro fa da padrone e alla sirena è vittoria per Khimki, staccata solo di un possesso da una guerriera Baskonia (79-76).

KHIMKI MOSCOW REGION: Shved 21 (+8 assist) – Timma 18 – Evans 17

KIROLBET BASKONIA VITORIA-GASTEIZ: Shengelia 18 – Henry 16 – Vildoza 10

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.