Spettacolo al PalaFacchetti, la Remer strappa una gran vittoria contro Imola al supplementare

Serie A2 Recap

REMER TREVIGLIO-ANDREA COSTA IMOLA 84-80 OT

(23-21; 17-11; 13-15; 16-22; 15-11)

Dopo la pausa data dalla Coppa Italia, il sogno playoff continua a rimanere nell’aria del PalaFacchetti: dopo aver battuto la concorrente Verona e piazzato il notevole colpaccio in casa di Roseto, Imola è la nuova big da affrontare per ottenere il terzo successo di fila e un passo in più verso la post-season; l’Andrea Costa si sente al sicuro a quota 32 punti, anche se negli ultimi tempi ha rallentato il ruolino di marcia e, dopo la sconfitta al primo turno di Coppa Italia con Agropoli, ripartire con una vittoria sarebbe il massimo verso la volata finale.

sorokas treviglioMarino, Turel, Kyzlink, Sorokas e Rossi sono i primi cinque per coach Vertemati, mentre coach Ticchi sceglie i soliti Sabatini, Anderson, Hassan, Maggioli e Washington; il primo periodo vede subito molto agonismo tra le due formazioni, che tengono la gara equilibrata seppur su alti livelli di intensità: Rossi e Sorokas, con la complicità di Turel, danno fuoco alle micce per i padroni di casa, mentre i biancorossi si affidano soprattutto a Maggioli e Washington e restano in gara grazie anche ai preziosi punti della panchina. Tuttavia, è il canestro del n.20 dei lombardi a dare il vantaggio a Treviglio sul 23-21 al termine della prima frazione. Nel secondo periodo, la partita cala di intensità e percentuali, ma sono i lombardi a trovare le giocate giuste a inizio frazione con la tripla di Tambone e il canestro di Rossi del +7: i romagnoli faticano a trovare la retina, ma nel momento in cui provano a riagganciare gli avversari, vengono puntualmente respinti, merito anche delle preziose giocate di un Chillo fondamentale nella seconda frazione per il 40-32 con cui si chiude il primo tempo.

Al rientro in campo, i padroni di casa proseguono il loro buonissimo momento, mentre dall’altro lato sono soprattutto Maggioli ed Anderson a prendere l’iniziativa; tuttavia, gli ospiti non cambiano il loro ritmo di gioco, trovando sempre la puntuale risposta dei vari giocatori della Remer che, dopo aver toccato le 11 lunghezze di vantaggio, reggono l’impatto avversario e restano avanti alla fine del terzo quarto sul 53-47. Un 7-0 in avvio di ultima frazione targato Chillo-Marino fa volare i padroni di casa sul +13, facendo presagire bene gli uomini di Vertemati, ma Imola non si arrende: con una reazione rabbiosa guidata da Anderson e Hassan in attacco e da una alta pressione difensiva vicino al ferro, rimonta fino al -1 che a 2′ dalla fine riapre completamente la gara sul 65-64. De Nicolao pareggia con un 1/2 dalla lunetta poi Anderson tira fuori una tripla pesantissima a 30” dalla fine; Sorokas sigla il -1, poi l’1/2 di Prato dalla lunetta dà ancora speranza ai padroni di casa: sull’azione successiva Turel sbaglia la tripla del vantaggio, ma il rimbalzo viene catturato da Rossi che sigla il 69 pari a 24” dal termine. Anderson sull’ultima azione sbaglia il tiro della vittoria: la gara va così ai supplementari.

anderson imolaDue triple di Marino mandano subito avanti i padroni di casa, ma gli americani biancorossi riportano le distanze a solo due punti; Imola però non trova la retina del pareggio e Tambone punisce con la tripla del +5. Gli ospiti non mollano la presa, ma il gioco da 3 punti e i liberi finali di un suntuoso Sorokas chiudono i conti e trascinano Treviglio al successo per 84-80.

MVP, Paulius Sorokas: il lituano gioca una gara solida ma nei minuti finali piazza le giocate decisive che fanno esplodere il PalaFacchetti. Chiude con 17 punti e 13 rimbalzi. SENTENZIOSO!

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.