Steph Curry: “Il mio Monte Rushmore del ball-handling? Irving, Magic, Maravich e..io!”

Home NBA News

Steph Curry è un giocatore incredibile, uno dei migliori in circolazione all’interno della NBA. Il n°30 dei Golden State Warriors è considerato da tanti come il più grande tiratore di tutti i tempi, ma il tiro dalla lunga distanza non è l’unica abilità che contraddistingue il figlio di Dell: infatti Curry negli anni è diventato anche uno dei più temuti per via del suo ball-handling. Il due volte MVP ha parlato di questo argomento ai microfoni di Steve Smith di NBA Tv, Curry ha anche citato i suoi preferiti nell’arte della gestione della palla, andando a formare il suo personalissimo Monte Rushmore.

Il ball-handling non era uno dei miei punti di forza, è curioso che ora sia diventato uno dei più temuti da questo punto di vista. All’high-school ad esempio il mio ball-handling era proprio a livelli bassissimi, ora posso dire di essere veramente migliorato. La mia routine prepartita? Mi diverte il fatto che tantissimi, soprattutto bambini, vengano molto prima della palla a due per vedermi riscaldare, sono felice di poter essere un esempio per tanti cestisti e lo sarei ancora di più qualora la mia routine gli aiutasse a migliorare. Il mio Monte Rushmore del ball-handling? Ovviamente io, Kyrie, Pistol Pete e Magic, anche se il suo non era tanto un ball-handling quanto piuttosto mandare la palla da un punto A a un punto B, in quello lui era veramente il migliore. Kyrie invece è incredibile perchè sempre ti spezza le caviglie, mentre Pete, bè lui è stato un innovatore sia nell’arte del palleggio che in quella del tiro.

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.