Steph Curry parla della pressione che tutti gli stanno mettendo addosso

Home NBA News

Steph Curry ha tantissima pressione addosso perché, non essendoci più giocatori del calibro di Kevin Durant ed Andre Iguodala, senza dimenticare che Klay Thompson tornerà a fine febbraio – forse – l’attacco dei Golden State Warriors passerà principalmente da lui, oltre che da D’Angelo Russell.

“Se non fossi fiducioso in me stesso, questo mi darebbe davvero fastidio”, ha detto Curry a Chris Haynes di Yahoo Sports. “Non me ne preoccupo. E pressione non è la parola giusta. Sento che c’è una consapevolezza di ciò che è la nostra situazione e c’è anche una libertà in ciò, perché posso semplicemente andare là fuori e fare canestro. Non mi è mai mancata la fiducia”.

“Questa cosa è difficile da esprimere a parole con i team che abbiamo avuto negli ultimi due anni, dal 2015 ad oggi. Mi sono avvicinato alle partite esattamente allo stesso modo, ma sembra diverso in base a chi ho al mio fianco. Sembra diverso, ma la mia mentalità è esattamente la stessa. Quindi mi sto preparando alla stagione allo stesso modo, il che vuol dire dare il massimo, fino a prova contraria”.

Fonte: Yahoo Sports

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.