Steph Curry: “Squilibrio di forze nella NBA? Mancanza di rispetto verso di noi e dei Cavs”

NBA News

Con le terze Finals consecutive raggiunte da Golden State Warriors e Cleveland Cavaliers, la prima volta che succede nella storia, molti hanno ricominciato a sollevare il problema di una disparità di forze nella NBA degli ultimi anni. In particolare queste due franchigie sarebbero troppo più forti delle altre e non permetterebbero una reale competizione al di fuori proprio della loro rivalità.

Nelle ultime ore Kevin Durant e Stephen Curry hanno affrontato questo argomento durante le interviste pre-Finals. KD, considerato uno dei principali “colpevoli” per essersi unito ad una squadra che la stagione precedente aveva già stabilito il record di vittorie in RS, ha dichiarato che non è colpa sua se alcune squadre, e ne ha menzionata qualcuna, non riescono ad essere competitive:

Sarei io la ragione per la quale Orlando non riesce a fare i Playoffs da cinque o sei anni? Sarei io la ragione per la quale Brooklyn ha ceduto tutte le proprie scelte a Boston? Sarei la ragione per la quale non sono buone squadre? Non posso giocare per ogni franchigia, la verità è che ho lasciato una sola squadra. Una sola squadra che probabilmente avreste considerato una contender. Una. Non avrei potuto migliorare tutta la Eastern Conference. E non avrei potuto migliorare le altre squadre dell’Ovest.

Curry ha invece trovato il solo sollevare il problema irrispettoso nei confronti delle due compagini che si affronteranno alle Finals a partire dal 1 Giugno:

E’ abbastanza irrispettoso, perché sembra quasi che sia stato facile per noi arrivare alle Finals. Non lo è stato affatto. Noi e Cleveland abbiamo lavorato duramente tutto l’anno per trovarci nella posizione di poter giocare per l’anello. La Lega ha raggiunto un livello di talento mai visto. Ogni sera c’è una nuova sfida. Noi puoi semplicemente fare il sonnambulo durante la stagione e i Playoffs, e aspettarti di essere qui. Devi fare qualcosa. Devi scendere in campo ogni sera e dimostrare qualcosa. Chiunque abbia scommesso su chi si sarebbe affrontato alle Finals probabilmente ha scelto noi due. Ma per loro è facile svegliarsi a Giugno e dire che è successo. Noi abbiamo invece dovuto lavorare tutto l’anno perché accadesse.

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.