Steve Kerr commenta con orgoglio la perfetta riuscita della “bolla” di Disney World

Home NBA News

L’allenatore dei Golden State Warriors, Steve Kerr, ha elogiato l’NBA dopo che la lega è stata in grado di organizzare la “bolla” di Disney World a Orlando durante la pandemia di COVID-19.

Non solo l’NBA ha incoronato un campione, ma ci sono stati zero test positivi di COVID-19 al Walt Disney World e i giocatori hanno usato la loro piattaforma per parlare della brutalità della polizia contro le persone di colore e la soppressione degli elettori.

Kerr, tre volte campione con gli Warriors, ama tutto ciò che rappresenta l’NBA.

“Quando è iniziata la pandemia, era difficile immaginare che l’NBA riuscisse a tirare fuori quello che ha appena fatto: creare una bolla che tenesse liberi i giocatori, gli allenatori e il personale Covid, permettendo alla stagione di concludersi con un’accattivante corsa ai playoff e fornendo a tutti noi un grande divertimento”.

“Grazie ad Adam Silver e all’NBA, a tutti i giocatori, allenatori, funzionari, giornalisti, team di produzione televisiva, dipendenti Disney e a TUTTI quelli che si sono sacrificati così tanto per far funzionare questo progetto. Sono orgoglioso di far parte di quest’organizzazione”.

Poiché gli Warriors avevano il peggior record nella NBA prima che le partite venissero sospese a marzo a causa del COVID-19, Steve Kerr non è stato invitati al Walt Disney World.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.