Steve Kerr ha raccontato la divertente storia di quando multò Drake di 500 dollari

Home NBA News

La vittoria di ieri notte dei Golden State Warriors sui Toronto Raptors è stata anche l’occasione per coach Steve Kerr di raccontare un divertente aneddoto relativo al tifoso più celebre della franchigia canadese: il rapper Drake. L’allenatore degli Warriors, che hanno vissuto sulla propria pelle il tifo di Drake durante le Finals 2019, ha ricordato di quando qualche anno fa multò il cantante di 500 dollari perché fece ritardo insieme a Steph Curry e Draymond Green, entrambi suoi amici, alla partenza dell’aereo della squadra.

Anni fa, dopo una partita in casa stavamo prendendo l’aereo per Los Angeles… E Steph e Draymond non erano presenti sull’aereo all’ora della partenza. Steph disse: “Ah colpa mia, ero ancora al palazzetto con Drake e Draymond”. Avevamo una regola di squadra all’epoca, secondo la quale ogni giocatore poteva portare un amico sull’aereo della squadra un paio di volte all’anno. E a mia insaputa, Steph decise di usare uno di questi slot per Drake. Quindi Drake salì sull’aereo quella sera insieme a Steph e Draymond. Li multai tutti e tre per essere arrivati in ritardo, e Drake pagò la sua multa di 500 dollari.

Storia confermata poco dopo anche dallo stesso Curry:

Rimanemmo nel parcheggio dell’Oracle Arena per molto tempo… Dovevamo andare a Los Angeles per un back-to-back e io e Draymond eravamo decisamente in ritardo. Stavamo chiacchierando con Drake nel parcheggio, penso che abbia anche scritto in una canzone questa storia di lui che ha preso l’aereo dall’Oracle Arena.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.