Steve Kerr ha spiegato la differenza tra la celebrità di Michael Jordan e quella di Steph Curry

Home NBA News

Il coach dei Golden State Warriors, Steve Kerr, ha avuto la possibilità di essere vicino a due delle più grandi star del basket delle loro rispettive epoche: Michael Jordan e Stephen Curry.
Secondo Kerr, c’è molta differenza tra la celebrità dei due giocatori.

Kerr ha parlato con Scott Van Pelt a SportsCenter di ESPN, dove ha condiviso le sue osservazioni su come i media hanno affrontato Jordan e Curry. Kerr ha osservato che allora gli atleti – persino Jordan – potevano momentaneamente fuggire dall’attenzione mediatica. Ciò ha creato una “aurea mistica” intorno a MJ, secondo l’allenatore di Warriors.

“Penso che ci fosse quasi un’aurea mistica per una squadra o un atleta famoso come Michael allora. Ora nulla è lasciato all’immaginazione. Quando la fotocamera o la videocamera non era su di te, potevi scappare”, ha detto Steve Kerr.

Oggi, tuttavia, Kerr ha osservato che ogni singolo pezzo della vita di un atleta viene puntellato e analizzato dai media. Allontanarsi da tutta l’attenzione è praticamente senza speranza.

“Ma oggi, con i social media, con le persone che vedono ogni singolo aspetto della tua vita, guardi Steph Curry come un grande esempio che viene analizzato, giudicato e criticato, quindi penso che all’epoca ci fosse un po’ di la libertà in più che è sfociata nella celebrità di Michael. potevi estraniarti. Ora è impossibile farlo”.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.