Steve Kerr ha spiegato perché gli si è chiusa la vena nella scazzottata con Michael Jordan

Home NBA News

Oltre a essere ex compagno di squadra di Michael Jordan, Steve Kerr può dire con orgoglio di aver fatto a pugni con l’icona dei Chicago Bulls.

La famigerata storia di come la guardia non si sia arretrata da un alterco fisico con il GOAT ha mostrato quanto fossero intensi gli allenamenti dei Bulls negli anni ’90.

Nell’ultimo episodio della docuserie di The Last Dance su ESPN, Kerr ha raccontato ciò che ha portato al confronto acceso tra i due compagni. L’attuale capo allenatore dei Golden State Warriors ha detto:

“Ho molta pazienza come essere umano, ma tendo a spezzarmi a un certo punto perché sono anche estremamente competitivo, solo che non sono abbastanza bravo da sostenerlo di solito, ma se ci vado, ci vado per combattere”.

Le tensioni stavano già aumentando per i Bulls durante il loro training camp del 1995 a seguito di una sconfitta ai playoff contro gli Orlando Magic nel ritorno di Jordan dal ritiro.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.