Steve Nash racconta la sua reazione alla morte di Kobe Bryant

Home NBA News

Steve Nash è tornato al centro dell’attenzione mediatica dopo essere diventato head coach dei Brooklyn Nets e ancora di più dopo aver scelto Mike D’Antoni come suo assistente.

In una recente intervista al New York Post l’ex play dei Suns ha parlato della reazione che ha avuto quando è venuto a conoscenza della morte di Kobe Bryant.

Mi trovavo a Los Angeles, stavo giocando a tennis e non ho provato niente, sono diventato subito distaccato, non so se fossi sotto shock o se avessi attivato un meccanismo di difesa. Mi è servito tanto tempo per rendermi conto della cosa e ancora oggi non mi sembra vero. Abbiamo battagliato per tanti anni e siamo stati anche compagni di squadra, è stato stranissimo. Non ci vedevamo da qualche anno ma era come se fossimo rimasti insieme, avevo la sensazione che ci saremmo rivisti. Per me è stato molto difficile affrontare questo avvenimento.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.