Steven Adams entra nella storia NBA ed è (quasi) da solo

NBA News

Nottata da ricordare per Steven Adams, che è stato un vero e proprio fattore nella vittoria dei Thunder sui Timberwolves con un career-high di 27 punti a cui ha aggiunto anche 6 rimbalzi, di cui 4 offensivi, ed un plus/minus di +18. Il dato che però permette al neozelandese di entrare di diritto nella storia NBA è quello relativo alle percentuali dal campo e ai liberi: 11/11 al tiro e 5/5 dalla lunetta.

Adams è solamente il secondo giocatore della storia a rimanere perfetto al tiro su almeno 11 tentativi, l’unico a riuscirci prima di lui fu Chris Mullin, poi entrato nella Hall of Fame, proprio con 11/11 e 5/5 nel 1990 contro Miami. In generale solo quattro volte era capitato prima di ieri notte che un giocatore segnasse tutti le proprie conclusioni dal campo (minimo 10) e ai liberi (minimo 5): Kevin McHale nel 1986, Charles Barkley nel 1989, Pau Gasol nel 2010 e, appunto, Mullin.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.