phil jackson

Suggestione per Phil Jackson: Patty Mills pronto per essere titolare?

Home

Dopo l’avvento di Phil Jackson nella franchigia di New York, sembra che nella prossima stagione i Knicks cambieranno più di una faccia nello starting five.

Patty Mills è pronto ad abbandonare gli Spurs per accasarsi a New York?
Patty Mills è pronto ad abbandonare gli Spurs per accasarsi a New York?

Per una volta, stranamente, associando la parola mercato alla Grande Mela non si parla di Carmelo Anthony, stella indiscussa della franchigia di Nuova York e probabile free-agent di lusso dell’imminente estate. Phil Jackson sta rivoluzionando i Knickerbrockers: d’accordo con il nuovo allenatore Derek Fisher, il roster attuale è stato bocciato, in quanto incapace di raggiungere un posto nei playoffs della stagione appena conclusa. 

Proprio dalle finals sarebbe spuntato il nome ideale per cominciare il rebuilding dei Knicks: si tratta del play australiano Patty Mills. Il 25enne nativo di Canberra, che sarà free-agent in estate, ha sorpreso tutti in questa stagione, scavalcando le gerarchie nel sistema Spurs e diventando un vero e proprio asso nella manica per Gregg Popovic, tanto da risultare decisivo in gara-5 contro i Miami Heat. Mills ha fatto registrare 10.2 punti a partita, ma nella postseason, quando il suo minutaggio è cresciuto, le sue statistiche sono lievitate costantemente, fino ai fondamentali 14 punti in un singolo quarto della già citata gara-5.

La dirigenza newyorkese avrebbe dunque individuato nel velocissimo australiano il sostituto di Raymond Felton, troppo inaffidabile e indisciplinato per il pugno di ferro della gestione Fisher-Jackson. I Knicks, a causa di un salary-cap agli sgoccioli, non possono mettere sul piatto offerte stratosferiche, ma dovrebbero riuscire comunque a proporre una cifra più alta di quella che è pronta a versare la dirigenza texana (si parla di contratti che non supererebbero i 4 milioni stagionali).

Nei prossimi giorni sapremo se la franchigia di New York recapiterà effettivamente un’offerta al giocatore, che dovrà in seguito decidere se abbandonare o meno la famiglia Spurs. Senza dubbio è lodevole la parabola ascendente del giovane Patty Mills, passato da scarto degli Idaho Stampade di D-League a vice di Parker e a probabile titolare di una squadra di NBA.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.