Supercoppa A2 – Buona la prima per Torino, Biella cade al PalaRuffini

Home Serie A2 Recap

REALE MUTUA BASKET TORINO – EDINOL PALL. BIELLA 91-77

(34-12, 26-20, 21-23, 12-20)

Prima uscita ufficiale per Torino e Biella, che si sfidano nel girone di Supercoppa comprendente anche Casale e Tortona. La Reale Mutua Basket Torino, società neonata in seguito al fallimento della Fiat Torino, ospita gli storici rivali della Edinol Biella al Palaruffini. Durante il riscaldamento, attimi di grande emozione per il saluto del pubblico torinese a Paolo Galbiati, coach alla guida dei biellesi che fino al maggio scorso sedeva sulla panchina torinese.

Coach Cavina schiera dal primo minuto Cappelletti, Marks, Alibegovic, Diop e Pinkins. Coach Galbiati risponde con Donzelli, Bortolani, Polite Jr, Saccaggi e Omogbo.

Alessandro Cappelletti firma i primi punti ufficiali della Reale Mutua Torino. Donzelli risponde con la tripla che porta avanti Biella ma i padroni di casa entrano presto in ritmo, anche grazie alle stoppate di Diop, e con Alibegovic e Cappelletti piazzano il sorpasso da dietro l’arco. Il time-out di Galbiati non interrompe la fuga di Torino che grazie ad un’ottima circolazione di palla vola a chiudere il primo quarto sul 32-14.

Ad inizio della seconda frazione l’ingresso di Massone porta un po’ di ossigeno agli ospiti che accorciano sul 32-18, prima che Toscano salga in cattedra su entrambi i lati del campo con una difesa forte e la tripla del nuovo +19. Bortolani segna in acrobazia ma il suo sforzo viene annullato dalla tripla di Pinkins e dal fade-away di Alibegovic che costringono Biella al time-out sul 45-21. Campani esalta il PalaRuffini con una schiacciata nel traffico a cui risponde Polite Jr con la bimane. Biella prova a reagire correndo in contropiede, ma il ritmo di Torino è troppo alto e il gap aumenta. Prima dell’intervallo spazio anche per i giovani Ianuale e Jakimovski tra le fila della Reale Mutua, che chiude in vantaggio 58-34.

Omogbo prova a dare la scossa a Biella e Donzelli lo segue a ruota, sfruttando qualche difficoltà torinese. Ci pensa però capitan Alibegovic a sbloccare i padroni di casa con la tripla del nuovo +24. La tripla di Polite Jr dà speranze a coach Galbiati, che nel frattempo prova la carta Bertetti per dare un po’ di vivacità alla squadra e viene ripagato dal giovane classe ‘01 con una tripla. Cavina sceglie di schierare contemporaneamente la coppia di play Traini-Cappelletti per rispondere alla pressione biellese ma in attacco continua a faticare. L’Edinol non ne approfitta e non riesce a ridurre lo svantaggio, complice una tripla di Alibegovic sulla sirena che determina il 79-57.

L’ultimo quarto si apre con un canestro di Massone da dietro l’arco, seguito dal piazzato di Omogbo. Al canestro in avvicinamento di Traini risponde Bortolani con una tripla che sancisce il 81-65. Torino, carica di falli (5-0 il confronto tra le due squadre nel quarto), fatica a rimbalzo, ma nel momento in cui Biella sembra poter riaprire il match a 5’ dalla fine, la tripla di Marks regala una boccata d’ossigeno al PalaRuffini. La difesa biellese alza la concentrazione ma Jakimovski riesce comunque a servire a Marks l’assist per il 91-71. Bortolani accorcia sul -14 ma ormai è tardi. Nel finale spazio anche per gli esordi di Kassar e DeAngeli, prima che il match si chiuda sul 91-77.

 

TABELLINI

Reale Mutua Basket Torino: Alibegovic 19, Marks 11, Cappelletti 12, Cassar, Campani 8, Ianuale, Pinkins 17, Toscano 11, Castellino ne, Jakimovski, Traini 8, Diop 5. All. Cavina. Ass. Iacozza, Spanu.

Edinol Pall. Biella: Donzelli 19, Omogbo 14, Bertetti 5, Barbante, DeAngeli, Bortolani 15, Saccaggi 5, Blair ne, Bassi ne, Pollone 2, Massone 9, Polite Jr 8. All. Galbiati. Ass. Squarcina, Finetti.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.