Supercoppa A2 – Equilbrio ad Agrigento, i padroni di casa battono Napoli

Serie A2 Recap

MRINNOVABILI AGRIGENTO – GEVI NAPOLI 71-64
(17-13, 15-17, 18-18, 21-16)

I padroni di casa, costretti a vincere per sperare ancora nel passaggio alla seconda fase della supercoppa, riescono a battere gli avversari partenopei grazie ad una buona difesa ed una convincente prestazione corale.

Primo possesso per i padroni di casa che realizzano una tripla con Pepe, siciliani col turbo ed è subito 7 a 0. Napoli si sveglia e realizza il primo canestro con Monaldi, i partenopei approfittano degli errori avversari e si riportano subito sotto 9 a 7, a metà periodo (11-7). Nella seconda fase della frazione Agrigento allunga subito sul portandosi sul 15-7 ma Sherrod spezza il digiuno e realizza sotto canestro. La prima frazione di gioco si conclude con i biancazzurri avanti 17 a 13.

Nella seconda frazione ad aprire le danze è James da tre per i siciliani, per gli avversari rispondono subito Sandri e ancora Guarino da due, Cuffaro spegne gli entusiasmi ospiti e realizza una tripla che vale il 23-17. A metà quarto ancora lieve vantaggio casalingo (25-20), subito dopo ancora Sandri, dalla lunetta, riduce il gap. Si prosegue con i campani che, a 1’20’’ dalla pausa lunga, concretizzano la rimonta e raggiungono gli avversari sul 30 a 30. Il primo tempo si conclude con una schiacciata di Easley (32-30).

La ripresa si apre con un canestro di Monaldi, da tre, che vale il primo sorpasso ospite. Spizzichini realizza ancora per i partenopei e Sherrod, dalla lunetta, porta i suoi sul +5 (32-37). Pepe torna a realizzare per Agrigento dopo oltre due minuti di gioco, subito dopo è nuovamente parità e poi vantaggio biancazzurro con James (40-38) fino a metà periodo. Nella seconda parte della frazione i siciliani ritornano ad allungare sino al 50 a 42 ma Napoli reagisce, realizza un minibreak di 0 a 6, e chiude la frazione sul 50 a 48.

Nell’ultimo quarto Chiarastella realizza da tre e Fontana fa 1/2 per il nuovo vantaggio siciliano (54-48), Napoli accusa il colpo e Agrigento vola a +9 (58-49), a metà frazione 58 a 52. Agrigento continua a mantenere il vantaggio acquisito e a 2’30’’ dal termine è ancora avanti di 9 lunghezze (66-57), tuttavia, i campani non mollano. A 45’’ dal termine Pepe fallisce la tripla del KO e Napoli, con Monaldi da tre, si porta a -3 (67-64). Ambrosin allunga a + 5 dalla lunetta e, il tentativo di rimonta degli ospiti scivola via dalle mani di Monaldi. Si chiude con una schiacciata di Easley sul 71 a 64.

MRinnovabili Agrigento: Christian James 17 (3/7, 3/5), Tony Easley 14 (5/6, 0/0), Lorenzo Ambrosin 10 (1/3, 2/3), Albano Chiarastella 9 (2/4, 1/2), Simone Pepe 9 (2/5, 1/5), Giuseppe Cuffaro 5 (0/1, 1/1), Edoardo Fontana 5 (2/4, 0/1), Giovanni De nicolao 2 (1/5, 0/1), Paolo Rotondo 0 (0/1, 0/0), Samuele Moretti 0 (0/0, 0/0), Alessandro Moricca 0 (0/0, 0/0), Gianni Morreale 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 15 / 18 – Rimbalzi: 30 8 + 22 (Tony Easley 8) – Assist: 13 (Christian James 4)

GeVi Napoli: Brandon Sherrod 15 (5/5, 0/1), Diego Monaldi 14 (1/4, 3/9), Daniele Sandri 13 (1/3, 1/3), Nemanja Dincic 7 (1/1, 1/2), Francesco Guarino 6 (1/1, 1/3), Jakov Milosevic 5 (1/1, 1/3), Tommaso Milani 2 (1/3, 0/2), Stefano Spizzichini 2 (1/3, 0/0), Andrea Spera 0 (0/0, 0/0), Amar Klačar 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 19 / 27 – Rimbalzi: 25 4 + 21 (Brandon Sherrod 6) – Assist: 8 (Diego Monaldi 4)

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.