milano

Supercoppa, Varese se la gioca per 30 minuti poi Milano la chiude nel quarto quarto

Home Serie A News

ARMANI EXCHANGE OLIMPIA MILANO – PALLACANESTRO OPENJOBMETIS VARESE: 91 – 77 

(19-20, 23-21, 25-18, 24-18)

L’Olimpia Milano chiude da imbattuta il girone di Supercoppa. Varese invece subisce la quarta sconfitta pur giocando una partita solida per 30 minuti. La squadra di Cavazzana perde ritmo e lucidità nel quarto quarto subendo l’accelerazione di Milano, una conclusione che però non fa dimenticare un ottimo inizio varesino in cui la OJM ha sfiorato anche la doppia cifra di vantaggio. Dopo la sirena dei 40 minuti ci sono 16 punti per Douglas, 10 per Strautins e Scola, uscito poi per 5 falli. Per l’Olimpia, in doppia cifra vanno Shields con 18, Leday con 14, Punter e Roll con 11.

La gara

Grande inizio della Openjobmetis sul parquet del Forum. Nei primi cinque minuti del quarto, Varese viaggia sui punti di un Toney Douglas subito caldo. L’americano fa il solista e poi ispira anche i canestri dei suoi compagni tra Scola e Andersson. Lo svedese segna 5 punti, 13 dei primi 18 arrivano dall’asse Douglas – Andersson. E’ Punter il più attivo per i padroni di casa – 9 punti in 10′ – che dopo il timeout chiamato da coach Messina cuciono con un parziale di 8-2 che fissa il risultato sul 19-20 alla fine del primo quarto.

Si allunga il parziale di Milano all’inizio del secondo quarto. Datome e Leday costringono Cavazzana a fermare il gioco sul vantaggio milanese di 23-20 chiarendo soprattutto alcuni giochi offensivi dopo le due palle perse iniziali. Ai 5 punti consecutivi di Roll rispondono De Vico e Jakovics da oltre l’arco, poi Scola, Douglas, perfetto dal campo con 4/4, e Andersson riscrivono il vantaggio sul +7, 30-37. La squadra di Cavazzana – Bulleri è a bordo campo senza poter allenare – infila un parziale di 10-2 andando verso la pausa lunga che mette in difficoltà l’Armani Exchange, 33-40. Il vantaggio all’intervallo però è di Milano: i giocatori di Messina rispondono con un contro parziale di 9-1 per sorprendere gli avversari per il 42-41.

Parziale pesante anche in apertura di terzo quarto per Milano. I ragazzi di Messina spingono e questa volta si trovano loro quasi sulla doppia cifra di vantaggio, 58-50. Non ha fatto bene l’intervallo ai varesini che perdono lo smalto e soprattutto la fluidità offensiva che ha segnato il primo tempo. Nell’andare verso l’ultima frazione l’Olimpia allunga sul massimo vantaggio, 62-50, sino a questo momento, con una tripla di Roll prima della pronta e improvvisa risposta nel segno delle triple di Ferrero e De Vico.

Difesa a tutto campo e un attacco che punisce ogni minima distrazione. Milano continua a macinare gioco trovando la retina da oltre l’arco dei tre punti grazie ad un Shields dai polpastrelli caldi – 18 punti, 3/6 da tre – e il 2/2 di Moretti. E’ a metà della quarta frazione che l’Olimpia allunga in modo decisivo andando sul +14 a 5 minuti dalla fine sul 79 a 65. Varese comunque non molla, lotta e torna anche sotto la doppia cifra di svantaggio, ma non riesce a ricucire il distacco. Nonostante le triple di Ferrero e Jakovics e gli ultimi punti di Strautins, Varese rimane sul -14, è 91-77 al Forum.

Tabellini

Olimpia Milano; Roll 11, Leday 14, Biligha 0, Cinciarini 2, Moretti 9, Shields 18, Punter 11, Brooks 7, Moraschini 9, Delaney 2, Datome 4, Tarczewski 4;

Openjobmetis Varese: Ferrero 9, Ruzzier 3, Morse 8, Strautins 10, Douglas 16, Van Velsen NE, Scola 10, Jakovics 3, De Nicolao 2, De Vico 8, Andersson 8, Virginio NE;

Foto copertina: sito ufficiale Olimpia Milano

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.