TBL, diciannovesima giornata: cade l’Efes e il Fenerbahce è primo in solitaria, tanti i match finiti punto a punto sul finale

Estero Home

Quarta giornata di ritorno della TBL che come al solito ci regala tante sorprese: perde clamorosamente l’Efes in trasferta contro il Pinar Karsiyaka, lasciando il Fenerbahce in solitaria al comando. Continua la crisi del Besiktas, mentre tornano al successo il Darussafaka e il Galatasaray.

 

Grande impresa del Pinar Karsiyaka che battono l'Efes e si portano ad una sola vittoria di differenza
Grande impresa del Pinar Karsiyaka che battono l’Efes e si portano ad una sola vittoria di differenza

 

Dopo la sconfitta allo scadere di un solo punto contro il Fenerbahce in eurolega, arriva anche in campionato una dolorosa sconfitta per l’Anadolu Efes contro il sorprendente Pinar Karsiyaka, che consolida il suo terzo posto in classifica. Nonostante un primo tempo equilibrato, con il Pinar che prova a scappare guidato da Bobby Dixon (16 punti e 6 assist), gli uomini di coach Ivkovic riescono a portarsi in vantaggio nella ripresa, merito anche dello strapotere tecnico e fisico sotto canestro (30-36 la lotta a rimbalzo con Dario Saric e Nenad Krstic entrambi a quota otto). Purtroppo per loro le discrete prestazioni di Matt Janning e Thomas Heurtel non impediranno agli avversari di chiudere un parziale decisivo negli ultimi minuti con le triple di Jon Diebler (5/7 dalla lunga distanza e 24 punti realizzati).

Melih Mahmutoglu
Grande prova di Melih Mahmutoglu

Nulla può il Tofas Bursa contro un Fenerbahce nettamente più forte ed esaltante: nonostante il primo quarto Deshaun Wood porti inaspettatamente i suoi sul +6 e le percentuali dal campo siano più che buone, la squadra giallo-blu nei dieci minuti successivi mette il turbo e chiude il parziale di 16-26 con Andrew Goudelock. Nella ripresa i tentativi di rimonta di Lamar Patterson sono sventati da un sorprendente Melih Mahmutoglu, non certo uno che ti aspetti emerga in questa squadra visto il roster a disposizione: 23 punti in 19 minuti, 4/6 dal campo e 5/7 da oltre l’arco. Tante le emozioni alla Abdi Ipekci arena con il Galatasaray che ne esce vincente per 81-80 contro il Torku Konyaspor. Partita divertente, con la squadra ospite che prima va in vantaggio di ben 7 lunghezze e poi si fa rimontare alla pausa lunga. Troy DeVries (13 punti e 6 assist) sembra essere tornato quasi al 100% e JR Bremer è in scatenato con 17 punti, 3 rimbalzi e 3 assist. Il Galatasaray però non può permettersi di perdere anche oggi e i lunghi sfoderano una prestazione con i fiocchi nelle ripresa: Zoran Erceg con 18 punti e 7 rimbalzi consente di costruire un vantaggio fondamentale ai suoi che nel finale si fanno rimontare ma vincono lo stesso.

Torna al successo il Darussafaka, che piega per 80-67 l’Usak Sportif di fronte al proprio pubblico. Pronti via e la squadra casalinga riesce subito ad imporsi con un parziale di 21-7 che precluderà qualsiasi tipo di rimonta: il Darussafaka rimane sempre al comando senza mai dare l’impressione di perdere il controllo. Grande prova per Jordan Farmar (prima partita con questa maglia) che mette in piedi cifre strepitose: 15 punti, 9 rimbalzi e 5 assist con il 50% da dietro l’arco. La sesta sconfitta consecutiva per il Besiktas arriva contro il Trabzonspor: dopo pochi minuti di gioco la squadra ospite si trova subito sul -9 complici le pessime percentuali dal campo ed un attacco che anche in questa giornata produce poco (Scott Reynolds  unico in doppia cifra per punti segnati). I padroni di casa dominano anche la lotta a rimbalzo (22-41) e sono trascinati dalle prestazioni in particolare di Andrija Stipanovic (24 punti, 8 rimbalzi e 11/12 al tiro) e Kaloyan Ivanov (20 punti e 7 rimbalzi dalla panchina).

Preziosa vittoria del Banvit sul campo del Kolejliler per 80-81: decisiva la rimonta della squadra ospite nei minuti finali parziale di 0-8 anche se è Mustafa Baygul a sbagliare il tiro della vittoria sulla sirena. Bene il solito Vladimir Veremeenko (19 punti, 6 rimbalzi e 6/6 dal campo) e un tuttofare Sammy Mejia con 10 punti, 5 rimbalzi e 6 assist. Serve un tempo supplementare all’Istanbul BSB per battere l’ultima in classifica, l’Eskisehir: ancora senza Matt Walsh, gli ospiti si affidano alla straordinaria coppia formata da Jerome Randle e Manny Harris, ma devono cedere contro una squadra più profonda e con un più ricco arsenale: MVP dell’incontro è Sasha Vujacic con 26 punti, 9 rimbalzi e il 50% al tiro e il 55% dall’arco uscendo dalla panchina. Terza vittoria consecutiva per il Gaziantep, che vince per 88-77 contro il Turk Telekom: nonostante questi ultimi mandino in doppia cifra per punti 5 giocatori, la squadra di casa mantiene un’ottima percentuale di squadra dalla lunga distanza (11/23) e guidata da Earl Calloway si porta a casa i due punti.

La classifica aggiornata alla diciannovesima giornata la potete trovare qui

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.