Telecamera su un giocatore scelto dal pubblico: le gare NBA sbarcano su Twitter

Home NBA News

A partire dal mese di febbraio, e precisamente dall’All Star Game, la NBA, ossia la lega professionistica più social degli States, in seguito all’accordo raggiunto, nella giornata odierna, con le emittenti che detengono i diritti televisivi e con il social network creato da Jack Dorsey, trasmetterà 20 partite (inclusa una della post-season, ndr) su Twitter e, neanche a dirlo, lo farà in un modo diverso dal solito. Se da una parte la novità potrebbe sembrare quella che di tali partite saranno trasmessi, gratuitamente, in diretta soltanto gli ultimi due quarti di gioco, dall’altra la vera innovazione corrisponde all’introduzione (ed all’utilizzo per le dirette streaming, ndr) delle cosiddette iso-cam, ossia di telecamere (probabilmente una per gara, ndr) fisse su un singolo giocatore. Inoltre, nel caso in cui il giocatore in questione, scelto dal pubblico durante il primo tempo tramite una votazione, dovesse uscire dalla partita (per falli o per motivi tecnici, ndr), sarà inquadrato il campo da dietro uno dei due tabelloni.

  • 31
  •  
  •  
  •  

Commenta

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.