Tim Hardaway: “Non sono nella Hall of Fame a causa di vecchi commenti omofobi”

Home NBA News

Tim Hardaway si è ritirato dalla NBA nel 2003, al termine di una carriera da 5 convocazioni all’All Star Game. I suoi due principali compagni ai Golden State Warriors negli anni ’90, Chris Mullin e Mitch Richmond, negli ultimi anni sono stati introdotti nella Hall of Fame: lo stesso non si può dire dell’ex playmaker, che invece ancora attende questo onore.

A detta dello stesso Hardaway, però, ci sarebbero delle motivazioni ben precise a questa decisione, che poco c’entrano con le prestazioni sul parquet. L’ex giocatore lo ha spiegato durante un’intervista ad HoopsHype:

Lo sapete, la ragione per la quale non sono nella Hall of Fame è ciò che ho detto nel 2007 a proposito delle persone gay. E’ per quello che non sono stato inserito, e lo capisco. Ho ferito tante persone e ho detto le cose nella maniera sbagliata, è stato un brutto comportamento da parte mia. Quella è l’unica ragione per la quale non sono nella Hall of Fame. Non c’è nulla che possa fare, devi accettarlo ed è quello che sto facendo. Cerco di essere positivo. Fa male, ma capisco le conseguenze di ciò che ho detto.

Nel 2007, Hardaway aveva dichiarato che non avrebbe voluto giocare nella stessa squadra di un omosessuale, aggiungendo: “Odio le persone gay, voglio che si sappia. Non mi piacciono. Non mi piace averle intorno. Sono omofobo”.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.