Top of the week Serie A: il miglior quintetto e l’MVP dell’11a giornata

Home Serie A News

Al termine del decimo turno di Serie A, torna Top of the Week. Questa settimana abbiamo il ritorno del trascinatore di Brindisi, oltre alla presenza di un 36enne che continua a “insegnare” pallacanestro e due giocatori che, entrati dalla panchina, hanno dato un apporto incredibile alle rispettive squadre.

MVP DELLA SETTIMANA

Torna tra i migliori della settimana e si riprende il titolo di MVP: stiamo parlando ovviamente di Adrian Banks della Happy Casa Brindisi. Nella larga vittoria contro Pistoia, ha giocato meno del solito (23 minuti), ma con le sue giocate di talento ha subito indirizzato il match, durato solo un tempo. Punti, con precisione al tiro chirurgica, assist, rimbalzi, falli subiti e recuperi; questo Adrian Banks tuttofare è veramente l’arma in più di questa stupenda Brindisi.

IL QUINTETTO IDEALE

PM: Adrian Banks (Brindisi)

Vi mancava non è vero? Adrian Banks, nella sfida casalinga contro Pistoia, è tornato a livelli da Top of the week. In poco più di metà gara, 23 minuti per l’esattezza, ha fatto registrare 24 punti con più del 60% dal campo, 6 assist e 6 rimbalzi. Dopo aver fatto il diavolo a quattro nel primo tempo, si è gestito nel secondo, anche perché la sua Happy Casa aveva già chiuso il match.

G: David Logan (Treviso)

Il professore è salito in cattedra nella vittoria della sua Treviso in quel di Roma. Due triple in avvio di gara per mettere subito le cose in chiaro, nel secondo quarto ha segnato ancora da dietro l’arco per la fuga sul +18 e poi, negli ultimi dieci minuti, si è preso i tiri pesanti che hanno condannato definitivamente la Virtus. Non è stato precisissimo da due punti, ma ha fatto male nel momento decisivo del match; ha chiuso con 23 punti di cui 18 da dietro l’arco.

AP: Jason Burnell (Cantù)

Nella bellissima sfida tra Cantù e Bologna, è stato un fattore uscendo dalla panchina: 29 punti con una precisione clamorosa (7/9 da due e 5/5 da tre), 5 rimbalzi e 3 assist per un 32 di valutazione complessivo. Nel primo tempo ha aiutato il team su entrambe le metà campo; nel terzo quarto ha risentito, come tutti i compagni, del calo offensivo; ma si è rifatto alla grande nel quarto periodo e soprattutto nel supplementare. Cantù ha perso contro la Fortitudo, ma la prestazione di Burnell è da Top.

AG: Davon Jefferson (Roma)

Torna tra i migliori della settimana anche il lungo di coach Bucchi. La Virtus esce sconfitta dal PalaEur contro Treviso, ma l’ex Cantù è stato l’ultimo a mollare: doppia doppia sfiorata, 23 punti e 9 rimbalzi, con anche 4 assistenze e 4 recuperi. Con il suo talento ha aiutato i compagni a rientrare dal pesante scarto accumulato nel primo tempo e ha provato fino all’ultimo a vincere la partita. Roma si era presentata al match con qualche defezione e al termine di una settimana complicata; serviva una prestazione da leader ed è arrivata, peccato non sia bastata.

C: Ethan Happ (Cremona)

Cremona pare aver definitivamente ingranato anche quest’anno e tanto si deve all’arrivo di questo ragazzo, classe ’96, che gioca già come un veterano. Entrato dalla panchina, è stato per vari tratti immarcabile, superando subito la doppia cifra di punti; inoltre, ha combattuto su ogni pallone che viaggiava vicino al ferro. Si sta dimostrando un acquisto più che azzeccato dalla dirigenza e che si è inserito subito perfettamente nei meccanismi di coach Sacchetti. Ha chiuso con una doppia doppia da 19 punti e 11 rimbalzi, con anche 4 assist; gli sono perdonate le 5 palle perse.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.