Top of the week Serie A: il miglior quintetto e l’MVP della dodicesima giornata

Home Serie A News

Lunedì significa una cosa sola: Top of the Week Serie A. È stato un fine settimana ricco di belle performance, tanto da esserci una menzione speciale. Oltre a ciò, l’MVP di giornata arriva da Cremona, che è stata capace di fermare la corsa della Virtus, inoltre torna a far parte del miglior quintetto anche un italiano. Ecco i migliori del dodicesimo turno:

MVP DELLA SETTIMANA

Fermare una corazzata lanciatissima e, fino a ieri, imbattuta come la Virtus Bologna è veramente tanta roba, per questo motivo il titolo di MVP della 12° giornata di Serie A se lo aggiudica Wesley Saunders della Vanoli Cremona. Al PalaRadi la Vanoli centra la quinta vittoria consecutiva e infligge la prima sconfitta stagionale a Bologna, grazie ad un Wes Saunders d’autore: 25 con il 60% dal campo, perfetto dai liberi (7/7), 9 rimbalzi e 4 falli subiti. Saunders ha fatto registrare la miglior valutazione della stagione oltre ad aver eguagliato la sua miglior prestazione per punti segnati in stagione.

IL QUINTETTO IDEALE

PM: Jerome Dyson (Roma)

Il cervello della Virtus Roma si prende lo spot di miglior play della dodicesima giornata. Nella vittoria contro Trieste, in mezz’ora di gioco ha illuminato compagni e spettatori: 19 punti con 7 falli subiti, 5 rimbalzi, ma soprattutto anche 10 assistenze. Giocate di talento e di consistenza, di un giocatore che ha le chiavi in mano di questa squadra e il compito, assieme a Jefferson, di trascinare Roma almeno fino alla salvezza, ma è lecito sperare anche in qualcosa in più…

G: Pietro Aradori (Fortitudo Bologna)

Contro Trento ha giocato una gara fantastica. Ha unito, alla solita presenza nella metà campo offensiva (18 punti con 7/12 dal campo), anche quella nell’altra metà campo, quella nella quale si vincono e decidono le partite. Difesa eccellente su uno dei migliori attaccanti ospiti: il connazionale Ale Gentile, costretto ad un 4/11 finale dal campo. Oltre a tutto ciò, ha sfiorato al doppia doppia portando giù 9 rimbalzi.

AP: Wesley Saunders (Cremona)

Il miglior Saunders della stagione. Cremona ha inflitto la prima sconfitta della stagione alla Virtus Bologna e il nativo di Los Angeles ha trascinato i compagni alla vittoria, andando molto vicino alla doppia doppia: 25 punti e 9 rimbalzi per un 30 tondo tondo di valutazione.

AG: Jordan Parks (Treviso)

La capacità di rialzarsi, la voglia di non mollare mai, un quantitativo di cattiveria agonistica immenso; insomma, partita sontuosa di Jordan Parks contro Reggio. La sua Dè Longhi, dopo esser precipitata anche a -20, nel secondo tempo è rinata grazie soprattutto alla sua spinta di carattere. 25 punti (10 di fila nel momento del recupero definitivo e fuga) in 23 minuti entrando dalla panchina, con anche 9 rimbalzi e un recupero; MVP di un match dai due volti.

Special mention: Dyshawn Pierre (Sassari)

C: Jeremiah Wilson (Cantù)

Cantù ha vinto il derby contro Varese grazie ad una prestazione corale, ma non si può non citare la prova del lungo di Chicago. Si è rivelato un vero e proprio asso nella manica di coach Pancotto: nel primo tempo si è fatto valere sotto il canestro avversario, giocando miss-match che hanno prodotto punti importanti; mentre nel secondo ha infilato due triple di peso specifico molto elevato perché hanno dato il via al definitivo allungo canturino.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.