Top of the week Serie A: il miglior quintetto e l’MVP della sesta giornata

Home Serie A News

Concluso il sesto turno di Serie A, è il momento di passare in rassegna tutte le sfide e decretare chi si merita di essere nella Top of the week di questa settimana. Play e guardia arrivano entrambi dalla stessa squadra della Lombardia, un’ala italiana è MVP del turno e poi abbiamo due lunghi che hanno dominato nelle rispettive partite. Ma andiamo a vedere nel dettaglio chi sono stati i migliori della sesta giornata di Serie A.

MVP DELLA SETTIMANA

L’MVP di questa settimana va all’ala della Dolomiti Energia Trento: Alessandro Gentile. Nel match giocato punto a punto contro Treviso, l’ex Milano è stato dominante dall’inizio alla fine. Nel momento di maggior difficoltà dell’Aquila, è riuscito a tenere a contatto i suoi compagni; inoltre, nel break decisivo del quarto periodo (parziale di 20-3 per i padroni di casa), ha segnato sei punti fondamentali per il sorpasso bianconero, oltre che la schiacciata che ha definitivamente chiuso il match. In questa sesta giornata di Serie A, un italiano è MVP.

IL QUINTETTO IDEALE

PM: Josh Mayo (Varese) 

L’Openjobmetis, che ormai si può definire “sua” a tutti gli effetti, è tornata alla vittoria battendo nettamente Brindisi. Gli uomini di coach Caja hanno superato per la prima volta in stagione quota 100 e Josh Mayo ha vinto il confronto con Banks, mettendo a segno 26 punti in 30 minuti. Inoltre, è stato perfetto dalla lunetta (12/12) e presente a rimbalzo (8). Una partita completa insomma, per uno dei giocatori più interessanti da seguire nel nostro campionato.

G: L.J. Peak (Varese)

Nel quintetto ideale di questa sesta giornata, il backcourt è tutto varesino. Contro Brindisi, il ragazzo proveniente dai Maine Red Claws, ha fatto un vero e proprio salto di qualità, riuscendo ad essere efficace sui due lati del campo. Con 24 punti (4/4 da due e 4/8 da tre) è stato un’eccellente secondo violino offensivo e i 36 minuti in campo testimoniano come, nonostante il largo vantaggio dei padroni di casa già a fine primo tempo, la sua presenza sia stata fondamentale; anche solo per dare sicurezza ai compagni di squadra.

AP: Alessandro Gentile (Trento)  

AleGent si prende di forza lo spot di ala piccola nel miglior quintetto della settimana. Nella vittoria interna di Trento, Alessandro Gentile ha messo a segno una doppia doppia (dopo due anni dall’ultima) da 29 punti e 10 rimbalzi. Inoltre, in questa stagione i 29 punti segnati sono fino ad ora la miglior prestazione per un giocatore italiano e la miglior prestazione assoluta di un giocatore italiano con la maglia della Dolomiti Energia.

AG: Reggie Upshaw (Reggio Emilia) 

Nel match disputato alla VitriFrigo Arena di Pesaro, l’ala classe ’95 di Chattanooga ha messo a segno la seconda doppia doppia della sua stagione: 20 punti e 11 rimbalzi, con anche 3 recuperi per 29 di valutazione. Oltre alla doppia doppia, Upshaw ha messo a segno il suo personale record di tiri segnati in una gara (7), riuscendo ad essere letale sia vicino al ferro sia da dietro l’arco dei 6,75. Insomma, è stata una vera e propria spina nel fianco della Carpegna Prosciutto.

C: Miro Bilan (Sassari)

Che il centro croato di Sassari abbia mani eccellenti non lo si scopre oggi; ma contro Cantù ha letteralmente fatto il vuoto nel pitturato: 20 punti (10/11 al tiro), 6 rimbalzi e 27 di valutazione. Una partita in cui è stato padrone dell’area su entrambi i lati del campo e dove ha impedito a tutti i lunghi canturini, che si sono alternati in marcatura, di prendere confidenza in attacco e prendergli le misure in difesa.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.