Top of the week Serie A: il miglior quintetto e l’MVP della settima giornata

Home Serie A News

Terminata la settima giornata, dopo il primo appuntamento con “Top of the Month“, ritorna “Top of the Week”. Come nello scorso turno, figura un giocatore italiano e, nonostante, in guardia troviamo un volto ormai noto a questa rubrica, abbiamo tre new entry nel quintetto ideale.

MVP DELLA SETTIMANA

Prima apparizione in “Top of the Week” e subito MVP per Dyshawn Pierre della Dinamo Sassari. L’ala di coach Gianmarco Pozzecco è stato lucido e preciso dall’arco. Nel secondo quarto, nel momento in cui si è decisa la partita, è stato lui a far dilagare Sassari a suon di triple, rendendosi anche estremamente utile nel pitturato. La doppia doppia da 19 punti e 10 rimbalzi, con anche 4 assist, vale abbondantemente il titolo di MVP di questa settimana.

IL QUINTETTO IDEALE

PM: Riccardo Moraschini (Milano)

Dopo Gentile, un altro italiano entra nel quintetto ideale. Riccardo Moraschini, nella netta vittoria di Milano nel derby contro Varese, è stato il migliore delle scarpette rosse. Coach Ettore Messina lo ha utilizzato per 32 minuti, nei quali ha messo a referto 17 punti (con 4/6 da tre) per 21 di valutazione. Questi numeri significano: high stagionale di punti; miglior valutazione della stagione e quarta in carriera.

G: Jean Salumu (Pistoia)

La OriOra Pistoia vince la prima partita della sua stagione e il belga di Sint-Niklaas è stato il protagonista principale nel match contro Trieste. Entrato dalla panchina, è stato decisivo e si è ritagliato 30 minuti di gioco nei quali ha messo a segno 21 punti con il 60% da due e l’80% da tre. Un fattore su entrambi i lati del campo: solido in difesa ed essenziale in attacco.

AP: Adrian Banks (Brindisi)

Ormai non vale la pena nemmeno sorprendersi più di tanto: Adrian Banks, fino a questo momento, è stato fenomenale. Nella vittoria contro i campioni in carica di Venezia, dopo l’inizio 5-0 che porta la sua firma, Banks si è preso la squadra in mano nel momento più difficile del match, portando i compagni alla vittoria. Alla fine il suo tabellino recita: 21 in 37 minuti (insostituibile), con 6 rimbalzi e 4 assist, per 25 di valutazione.

AG: Dyshawn Pierre (Sassari)

In “Top of the Month” si era scritto: ‘merita la presenza tra i migliori del mese perché è stato solo un caso il fatto che ancora non sia mai apparso tra i migliori della settimana; quanto a costanza e concretezza è inimitabile’. Subito, Dyshawn Pierre fa valere quanto detto: doppia doppia da 19 punti e 10 rimbalzi con anche 4 assist nella partita contro Roma, il tutto senza palle perse. Una prestazione maiuscola che, oltre a valergli il titolo di MVP della settimana, va a rimarcare il suo essere decisivo per gli equilibri della squadra di coach Pozzecco.

C: Jeremiah Wilson (Cantù)

Il più anziano del roster di Cantù ha fatto valere la sua esperienza e il suo talento con una prestazione all-around. Nella fondamentale vittoria contro Cremona, Wilson ha messo a segno 21 punti con un mortifero 5/6 da tre punti, a cui si aggiungono anche 8 rimbalzi. Indispensabile sui due lati del campo e, soprattutto, bravissimo nell’aiutare il compagno di reparto Hayes ad essere decisivo.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.