Top of the Week Serie A2: MVP e quintetto ideale della 10a giornata

Home Serie A2 News

MVP: J.J. FRAZIER (Givova Scafati)

J.J. fa quello che sa fare meglio, ovvero dominare in lungo e in largo le partite. Scafati espugna il campo della capolista Casale, da segni di risveglio guidata dal suo folletto fenomenale, che produce un complessivo 37 di valutazione, sinonimo di come abbia comandato l’incontro segnando questo scalpo importante. Girone Ovest sempre più incasinato e combattutto, e se J.J. continua così, se l’ambiente societario si calma, Scafati può tornare ad essere la mina vagante che tutti si aspettavano ad inizio anno.

QUINTETTO DELLA SETTIMANA:

P: J.J. Frazier (Givova Scafati)

MVP settimanale, sul campo della capolista tira fuori una gara da 28 punti con 10/18 dal campo, a cui aggiunge soprattutto 7 assist e 6 rimbalzi, che per un ‘nanetto’ non è roba da poco; incontenibile in transizione, si prende in mano le redini della sua squadra e la guida ad un grandissimo successo che riapre totalmente il campionato dei campani.

G: MARCO GIURI (JuveCaserta)

Altro colpo esterno di Caserta, dove il suo capitano disputa una gara ai limiti della perfezione, soprattutto in fase difensiva e a rimbalzo; le cifre dal campo non sono esaltanti forse, ma Giuri ne infila comunque 16, a cui aggiunge la mostruosa cifra di 15 rimbalzi e 6 assist per non farsi mancare nulla. E Caserta respira, respira e respira ancora.  

AP: JALEN CANNON (Rieti)

Ennesima presenza nel quintetto settimanale, probabilmente è il giocatore più continuo e completo di tutta la A2, e contro la tosta Torino piazza i soliti 27 punti, per un 32 di valutazione finale dove spiccano i 5 assist quasi inusuali per lui. Ad oggi probabilmente è l’MVP indiscusso del campionato, e Rieti se staziona nelle zone medio-alte della classifica, lo deve solo a lui.

AG: KENNY LAWSON (Mantova)

Si contende il ruolo di MVP con Frazier fino all’ultimo, forse meritandolo alla pari; prestazione clamorosa da 31 punti e 13 rimbalzi con un 5/6 da 3 sinonimo di come il lungo tiratore ormai sia una costante del gioco odierno. Continua il periodo d’oro degli Stings che volano sempre più in alto, e con un Lawson così sognare è lecito per la squadra della città dei Gonzaga.

C: BRANDON SHERROD (GeVi Napoli)

Sfida tra squadre in difficoltà contro Tortona, Brandon trova la prima vera ottima gara da inizio anno per lui; doppia-doppia da 16+14, fatta soprattutto contro gente come De Laurentiis e Grazulis, non due semplici da sovrastare. Vittoria che da morale e fiducia ai partenopei, e se gli americani girano bene risultano essere sempre pericolosi.     

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.