Top&Flop della 22a Giornata di Serie A

Home Serie A

TOP

MVP: David Logan & Hrvoje Peric (Dinamo Sassari & Reyer Venezia) – Premio in coabitazione per il play sardo e per l’ala dei lagunari, capaci ancora una volta in questa stagione, di caricarsi la squadra sulle spalle e guidarle alla vittoria. 26 e 25 rispettivamente i punti segnati a referto ed un totale di 28 alla voce valutazione per entrambi che portano a 7 ed a 4 le strisce consecutive di vittorie per le due formazioni, le più accreditate per ostacolare la marcia di Milano.

logan-sassari1417385903AJM_9103

Vittoria più convincente: Dolomiti Energia Trento – Continua senza intoppi la marcia di Trento, che espugna il campo di Cremona con autorità, grazie al solito ottimo terzo quarto, ormai marchio di fabbrica della squadra di Buscaglia. Sugli scudi il reparto lunghi, con Pascolo, Owens e Baldi Rossi che confezionano 44 punti sugli 82 totali di squadra. Dopo le 4 corazzate, al 5° posto in classifica troviamo proprio i trentini, sempre più una certezza in questa Serie A.

Sorpresa di giornata: Acea Virtus Roma – Dopo 3 sconfitte consecutive ed una eliminazione quasi beffarda in Eurocup, ritrova il sorriso la Virtus che batte a sorpresa Reggio Emilia. Partita tutt’altro che entusiasmante visti i tantissimi errori da ambo i lati, ed una presenza di pubblico quasi inesistente (grande idea la scelta di far giocare la partita in contemporanea con la Roma calcio), ma grazie ad un ritrovato D’Ercole, l’Acea trova 2 punti fondamentali per non rischiare di sprofondare ancora di più in classifica

Stat of the day: 2 – Come gli anni di imbattibilità casalinga di Milano che con la vittoria contro Varese, porta a 29 il numero di successi consecutivi al Forum, relativamente alla Regular Season. L’ultima sconfitta, è datata infatti 24 marzo 2013 per mano della Sutor Montegranaro che si impose con il punteggio di 85-71.

FLOP

LVP: Andrea Cinciarini (Reggio Emilia) – Dopo il record realizzato nella scorsa giornata, arriva una serata no per il play della nazionale, limitato a soli 4 punti in 34 minuti sul parquet. Poco aggressivo il “Cincia” come denota lo zero alla voce falli subiti e di conseguenza anche ai tiri liberi. I 7 assist da soli, non bastano a salvarlo in una serata in cui non trova il fondo della retina da dietro l’arco dei tre punti chiudendo con un misero 0/6. Ci aspettiamo molto di più.

1389616528847Cinciarini_3

Sconfitta meritata: GrissinBon Reggio Emilia – Non sa più vincere in trasferta Reggio Emilia che aveva una ghiotta occasione contro una Roma in crisi e colpita dalla cocente eliminazione in Eurocup contro il Banvit. Le percentuali dal campo condannano gli emiliani che non sono scesi in campo con la solita cattiveria ed aggressività che conosciamo. L’impressione è che molti giocatori siano in sovraccarico e con poche energie in corpo.

Delusione di giornata: Vanoli Cremona – Partita da playoff quella contro Trento, ma Cremona fallisce una importante prova di maturità. A questo punto del campionato è importante se non fondamentale, conquistare tutti i punti possibili in casa, per non perdere il treno che porta alla post-season visto il grande caos che regna in classifica. Molto male Hayes (1/11 dal campo) e Ferguson che firma la “,” a referto.

Stat da non ripetere: 2 – Come le giornate di squalifica commissionate a Capo D’Orlando dopo l’invasione di campo al termine della partita contro Pesaro. Qui la “Top 5” dei presunti torti arbitrali subiti dall’Upea più i vari botta e risposta tra Sindoni e la Gazzetta dello Sport. Più che un episodio da rimarcare sarebbe da condannare.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.